Valdagno, Pd contro la chiusura del punto nascite

Valdagno – “Il Pd provinciale di esprime la propria netta contrarietà all’ipotesi di chiusura del punto nascite dell’Ospedale San Lorenzo di Valdagno. Si tratta di un reparto riconosciuto e considerato quale struttura moderna e sicura, addirittura attrattiva nei confronti delle Ulss limitrofe. Dotato di uno staff di qualità indiscutibile e costantemente rivolto al benessere delle pazienti”.

Inizia così una nota diffusa quest’oggi dalla segreteria vicentina del Partito Democratico, che dunque si schiera contro l’ipotesi di questi ennesimo impoverimento dei servizi prestati sul territorio, e contesta al tempo stesso quanti sostengono che in questo modo si rendono più sicure le nascite, grazie al fatto che, gioco forza, avverranno in strutture ritenute più attrezzate e dotate.

Lo fa sottolineando che il punto nascite di Valdagno non ha nulla da invidiare ai centri di maggiori dimensioni, e si potrebbe aggiungere comunque che quella del taglio dei servizi sul territorio è una politica che va avanti da tempo finalizzata soprattutto al taglio della spesa, magari dirottando poi questa spesa su altri ben più discutibili settori.

“Il punto nascite di Valdagno – continua la nota dei democratici berici – serve un territorio in parte montano, caratterizzato, quindi, anche da difficoltà di comunicazione (si pensi alle oltre 500 contrade), tanto che, allo stesso ospedale, è stata riconosciuta la specificità montana. I cittadini e le amministrazioni di tutta la valle si sono già fortemente opposti a questa stessa decisione due anni fa, sia raccogliendo oltre 15 mila firme, sia con una grande manifestazione di piazza che ha visto anche la presenza di amministratori, autorità e figure politiche”.

“Il Partito Democratico provinciale – si legge in conclusione – si impegna a collaborare attivamente con tutti coloro che si opporranno ad ogni ipotesi di chiusura del punto nascite, al fine di difendere i servizi del territorio e la salute dei cittadini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *