Breaking News

Valdagno, doppio concerto a Femminile Singolare

Valdagno – Doppio concerto nella rassegna Femminile Singolare, venerdì 20 luglio, a Valdagno, a partire dalle 21. A salire sul palco del Cortile di Palazzo Festari saranno la cantautrice pugliese Chiara Patronella, seguita dal duo As Madalenas. Nella prima delle due esibizioni,  Chiara Patronella darà voce e musica al suo primo album da solista, dal titolo “Come le rondini”. Uscito lo scorso ottobre, nelle tredici canzoni che contiene il disco racconta una storia di vita quotidiana, vicina o meno a noi: migrazioni, fabbriche, sogni, speranze, paure e fragilità, ma anche tradizioni e folklore. Lo fa con diversi stili e con il tocco di vari musicisti che hanno partecipato alla creazione del progetto.

Nata in Puglia nel 1987, inizia a suonare da piccola. Si trasferisce a Padova per gli studi universitari e qui si laurea nel 2012 in psicologia, poi in didattica della musica nel 2014. Da diversi anni Chiara lavora con i bambini attraverso la didattica musicale. È inoltre componente del gruppo di musica popolare Almakàntica dove è voce, chitarra e fisarmonica. Compone per il gruppo, con cui ha già partecipato a numerosi live e contest, ma non disdegna di comporre anche per sé. Il suo primo album da solista è uscito nel 2017.

Dopo di lei, alle 22, sarà il turno del duo As Madalenas, composto da Cristina Renzetti e dalla brasiliana Tati Valle, che presenteranno il loro disco “Menina Vai”, ricco di inediti e di rielaborazioni di brani di musica d’autore brasiliana. In questo lavoro il duo continua nella ricerca di un suono originale e spontaneo che rispecchia l’energia dei live e arricchisce un repertorio di arrangiamenti raffinati, come la famosa “Leãozinho” di Caetano Veloso. Le due cantanti si scambiano gli strumenti e le intenzioni, la lingua italiana e quella portoghese, esprimendo la forza e la delicatezza del mondo femminile e le sfumature diverse del folklore brasiliano, del samba e della canzone d’autore.

Cristina Renzetti, cantante ed autrice, è una delle più esperte interpreti italiane del repertorio brasiliano. Ha all’attivo sette album da leader e molte importanti collaborazioni sulla scena nazionale e internazionale. Con la band Jacaré incide “Il primo passo” e “La fuga di Majorana”. Vince nel 2007 il Premio Iceberg e il bando Moovin’ Up per giovani artisti italiani. Dal 2006 al 2011 ha vissuto e lavorato tra l’Italia e Rio de Janeiro, collaborando con importanti artisti della scena strumentale carioca come il gruppo Tira Poeira, Sergio Krakowski, Vitor Gonçalves, Thiago Amud, Gutu Wirtti, Edu Neves. Attualmente è la voce del Trio Correnteza, con il clarinettista Gabriele Mirabassi e il chitarrista Roberto Taufic, del duo As Madalenas con la brasiliana Tati Valle e nel 2017 ha pubblicato Dieci Lune il suo primo album di inediti in italiano con la direzione musicale di Enzo Pietropaoli. Si è esibita in numerosi clubs e festivals, in Europa e in Brasile.

Tatiana Valle invece, cantante, strumentista e cantautrice originaria di Londrina (Paranà) ha maturato diverse esperienze musicali in Brasile dando vita a molti progetti legati al samba e partecipando a numerosi programmi televisivi e radiofonici. Arriva in Italia nel 2007 e subito inizia a collaborare con la scena musicale brasi-jazz insieme a Nicola di Camillo, Bruno Marcozzi, Angelo Trabucco, Eddy Palermo trio. Ha al suo attivo collaborazioni prestigiose. Insieme a Giò di Tonno registra il singolo “Come è bello aspettare” che riscuote grande successo e viene presentato live in diverse trasmissioni radiofoniche e televisive come Domenica In, Quelli che il calcio, I fatti vostri, Castrocaro. Nel 2014 esce il suo primo disco da solista dal titolo “Livro dos dias” e nel 2015 pubblica “Madeleine” con il duo As Madalenas, con successo di critica italiana e brasiliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *