Breaking News

Thiene fa la disinfestazione anti zanzare

Thiene – Continua la lotta alle zanzare promossa dal Comune di Thiene con il piano d’azione attuato negli ultimi anni, che prevede non più solo interventi per eliminare le larve con i consueti  trattamenti annuali effettuati sulle quasi ottomila caditoie stradali, ma anche contro gli insetti adulti, con disinfestazioni periodiche nelle aree verdi pubbliche, purchè provviste di recinzioni così da assicurare la chiusura temporanea degli spazi interessati durante le ore di decantazione dei prodotti al fine di evitare ogni possibile preoccupazione agli utenti.

La prima giornata di trattamento è prevista mercoledì 11 luglio 2018 a partire dalle ore 5.00 e sarà effettuata ai parchi Bosco dei Preti, Aldo Moro, Chilesotti, del Bersagliere, Fiamme Gialle, Sao Gaetano do Sul, Giardino dei Giusti, Giardini di Palazzo Cornaggia e nelle aree pubbliche delle vie Magenta, Retrone, della Pieve e don Zigliotto. Un intervento consistente, dunque, che verrà eseguito su oltre 57mila metri quadri per limitare la presenza complessiva delle zanzare nel territorio thienese.

“Stiamo facendo il possibile – è il commento dell’assessore all’ecologia e ai lavori pubblici, Andrea Zorzan – per contrastare la presenza in città di questo fastidioso insetto. Il piccolo disagio, rappresentato dalla chiusura per 24 ore dei parchi, siamo certi verrà compreso ed accettato dai cittadini. Un’osservazione: le zanzare non si annidano e proliferano solo in aree pubbliche. Ogni giardino o orto privato è dimora possibile delle zanzare. Torno quindi a sottolineare l’importanza del corretto comportamento dei cittadini per eliminare ristagni d’acqua in sottovasi e bidoni e laddove le zanzare possono trovare le condizioni favorevoli allo sviluppo. Con l’aiuto di tutti possiamo limitarne la presenza”.

Nei parchi e nelle aree oggetto di trattamento sono stati apposti, a cura del personale comunale, cartelli informativi per preannunciare la giornata di chiusura di mercoledì e ridurre i disagi alla cittadinanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *