Breaking News
Il prolungamento di via Aldo Moro arriverà fino alla A31 Valdastico, al casello di Vicenza Nord
Il prolungamento di via Aldo Moro arriverà fino alla A31 Valdastico, al casello di Vicenza Nord

Tangenziale est di Vicenza, al via lo studio di fattibilità

Vicenza – L’assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti e il direttore centrale dell’Anas, Ugo Dibennardo, erano oggi a Vicenza, a Palazzo Trissino, dove hanno incontrato il sindaco Francesco Rucco per parlare delle tangenziali della città ancora da realizzare o da completare. Con loro anche l’ingegner Claudio De Lorenzo.

E’ stata l’occasione, sottolinea in proposito il Comune di Vicenza, per avviare un rapporto di collaborazione e per fare il punto sia sulla tangenziale ovest, che dovrebbe collegare il viale del Sole a Costabissara, che sulla tangenziale est, ovvero il prolungamento di via Aldo Moro fino al casello di Vicenza Nord, sulla autostrada A 31 Valdastico.  Durante l’incontro è stata confermata la possibilità di procedere con lo studio di fattibilità tecnico economico della tangenziale est, per la quale si utilizzeranno parte dei fondi Cipe, di 5 milioni di euro.

“Con l’incontro di oggi – ha spiegato il sindaco Rucco – confermiamo di portare avanti l’obiettivo, che ci siamo dati in campagna elettorale, di realizzare il prolungamento di via Aldo Moro, sgravando così la città da un traffico ormai insostenibile. Ringrazio per il supporto la Regione Veneto ed Anas, con cui in settembre ci recheremo in sopralluogo anche nel cantiere della tangenziale ovest, per verificare lo stato di avanzamento dei lavori. Non mancheremo di portare avanti le istanze del territorio in merito alle opere di mitigazione dell’impatto dell’opera”.

“L’incontro di oggi si è rivelato indispensabile –  ha aggiunto da parte sua l’assessore regionale – per capire la volontà dell’amministrazione comunale di Vicenza, poichè si tratta di interventi importanti. Allo stesso modo ci siamo occupati anche di ascoltare le richieste del territorio per andare incontro alle esigenze dei diversi comitati. Infine cercheremo mi fare sintesi insieme, con il comune e l’ Anas, per ottenere un risultato ottimale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *