Seconda serata per “Vicenza salotti urbani”

Vicenza – “L’insofferenza verso chi soffre. L’imbarbarimento generale. L’indifferenza, nel migliore dei casi. La nostre società, apatiche e insieme feroci. Ma cattivi si nasce o si diventa? A rispondere saranno gli attori di Theama che, incamminandosi nei baratri degli umani vizi, cercheranno una risposta”. Theama Teatro presenta così il prossimo appuntamento di “Vicenza salotti urbani”, martedì 10 luglio, alle 21, quando andrà in scena lo spettacolo “Migliore. La necessità di diventare cattivi” nella pregevole corte grande di Palazzo Gualdo, in piazzola Gualdi 7, a Vicenza.

La rassegna, che ogni martedì di luglio accompagna gli spettatori alla scoperta di luoghi insoliti e suggestivi attraverso reading teatrali con accompagnamento musicale, è improntata questa voltra dunque al tema delle “cattive abitudini necessarie”, quelle che servono, sembra, per riuscire a sopravvivere nella società attuale.

“A volte, se si è troppo, troppo buoni – si legge ancora nella presentazione -, è meglio diventare cattivi, perché chi è cattivo fa carriera, le donne lo desiderano, guarisce dai suoi mali e dalle sue paure. Almeno così pare”. In scena con Piergiorgio Piccoli ci saranno Aristide Genovese e Riccardo Bertuzzi alla chitarra. E’ questo il secondo appuntamento di quest’anno di “Vicenza salotti urbani”,  iniziativa giunta alla sua quinta edizione e inserita nell’ambito de “L’Estate a Vicenza 2018”, progetto del Comune di Vicenza sostenuto dal Gruppo Aim e realizzato in collaborazione con Theama Teatro, Stivalaccio Teatro, La Piccionaia e Ensemble Vicenza Teatro. Per informazioni e prenotazioni: info@theama.it, www.theama.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *