Breaking News

Punti nascita a rischio, Coletto incontra i sindaci

Venezia – “E’ in corso un’interlocuzione ragionevole e costruttiva con il Ministero della salute. Confermo l’obbiettivo già indicato dal presidente Zaia: mantenere aperti tutti i punti nascita esistenti in Veneto”. Lo ha detto quest’oggi l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, incontrando, su delega dello stesso Luca Zaia, un gruppo di sindaci delle aree del Veneto interessate dalla ventilata chiusura dei punti nascita, ovvero quelli di Valdagno, Adria e Piove di Sacco.

“Siamo di fronte – ha detto Coletto ai sindaci – agli effetti di una decisione assunta dal Ministero della precedente legislatura, contro la quale ci siamo sempre espressi anche con atti formali. Il confronto in atto con i tecnici del dicastero e con il nuovo ministro Giulia Grillo è molto concreto, e si basa sulla ridefinizione di parametri che tengano conto di alcune questioni oggettive: una realtà profondamente cambiata dal 2010, le necessità concrete e dimostrate dei residenti in alcune zone della regione, le caratteristiche sociali e territoriali delle zone interessate. Tutti elementi che portano a definire la necessità di una continuità dei servizi esistenti”.

Nell’occasione, Coletto ha anche garantito al sindaco di Trecenta, comune polesano dove il punto nascita dell’ospedale è stato chiuso nel passato, che “la programmazione a suo tempo concordata per la struttura sarà completata al più presto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *