Breaking News

Montebello, al via il piano delle asfaltature

Montebello – Lunedì 16 luglio, a Montebello, scatta la prima fase del programma di asfaltature conseguenti ai lavori di rifacimento della rete del gas eseguiti negli ultimi mesi in diversi punti del paese. Il ripristino del tappeto d’usura, totalmente a carico del gestore della rete del gas, a parte alcuni completamenti a carico del comune, sarà ultimato entro il 31 luglio. Ecco le vie nelle quali si completa tutto entro luglio: Contrada Asse, Stradella Muzzi, via Garibaldi, via Cavour, una parte di via Mazzini, via Isonzo, la parte terminale di via Po verso Stradella Muzzi, via Monte Grappa, via Bortolomeo Frigo e il tratto di viale Verona che va dall’incrocio con via Mazzini fino alla rotatoria del supermercato Alì.

Via 4 Novembre sarà invece asfaltata dopo i lavori che Medio Chiampo eseguirà sulla fognatura, a partire da metà agosto, e che saranno conclusi prima dell’avvio dell’anno scolastico. Anche via Marconi verrà asfaltata in un secondo momento, in quanto sarà utilizzata come strada alternativa nel periodo in cui sarà chiusa via 4 Novembre. Ad inizio autunno, con conclusione prevista per il 30 ottobre, saranno ripristinate via Trento, via Roma, Contrada Ronchi, incrocio via XXIV Maggio-via Pesa-via Po, via Vaccari e via Silvio Pellico.

A carico del Comune saranno invece asfaltate Strada della Mira e via Contrada Selv,a fino ad incontrate il tratto oggetto di un precedente intervento di sistemazione. Nell’estate 2019 toccherà infine alle vie Verdi, Pieropan, Zanella, Castello, Pedrollo, Fogazzaro e Borgolecco.

“Questa vasta serie di asfaltature – sottolinea il sindaco Dino Magnabosco – ci permetterà di riportare le strade in un ottimo stato dopo i lavori eseguiti per l’ammodernamento della rete di distribuzione del gas. Si tratta di interventi che renderanno la nostra rete stradale più sicura ed efficiente”.

“Abbiamo scelto di dividere le asfaltature in tre fasi – spiega l’assessore ai lavori pubblici Sergio Maraschin – per creare meno disagi possibili alla cittadinanza e per fare in modo che la viabilità abbia sempre a disposizione percorsi alternativi nelle ore in cui i cantieri sono in funzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *