Pfas, procedono i lavori sugli acquedotti

Caso Miteni, Sbrollini interroga i Ministri sui GenX

Roma – La questione della nuova sostanza, il GenX, un impermeabilizzante che può essere usato in sostituzione dei Pfas, trovata nelle acque della falda, nell’area dello stabilimento della Miteni, di Trissino, approda nelle stanze del potere centrale, quelle del governo, a Roma. Questo grazie ad una interrogazione scritta che la senatriove vicentina del Pd, Daniela Sbrollini, ha presentato al ministro della Salute ed a quello dell’Ambiente. La senatrice Dem parla di “nuove preoccupazioni riguardo alla Miteni…”

Daniela Sbrollini
Daniela Sbrollini

“I recenti nuovi inquinanti – spiega Sbrollini – trovati nella zona dove si trova lo stabilimento della Miteni, pongono a tutti nuove preoccupazioni. I ministri della salute e dell’ambiente dovranno per forza prendere una posizione precisa al riguardo. Per questo ho presentato una interrogazione rivolta ad entrambi per avere informazioni da loro e per stimolare una loro posizione ufficiale.”

“Sulla questione – sottolinea la senatrice Pd – , sono dello stesso parere dei consiglieri regionali Guarda e Zanoni. Purtroppo anche la Commissione straordinaria d’inchiesta sui Pfas ha partorito dopo tanti (troppi) mesi una relazione corposa ed importante ma che fa una testimonianza storica e, inevitabilmente, non attuale, visto che il caso GenX non è nemmeno citato. Quindi a maggiore ragione sono importanti i punti di vista dei due ministri.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *