Breaking News

Torna, a fine estate, il festival Vicenza in lirica

Vicenza – E’ stato presentato a Vicenza,  nei giorni scorsi, il cartellone del festival Vicenza in Lirica, in programma anche quest’anno in città, da domenica 26 agosto a domenica 16 settembre e giunto alla sua sesta edizione, sempre più incentrato sulla musica barocca. Momento saliente del festival di quest’anno sarà infatti l’opera “Polidoro”, un gioiello barocco di Antonio Lotti, proposta al Teatro Olimpico in prima esecuzione assoluta in tempi moderni.

Il cartellone del festival comunque è ricco, e prevede concerti, recital, masterclass, un workshop dietro le quinte, conferenze-spettacolo, eventi, presentazioni di libri e di rarità discografiche per appassionati. Saranno anche coinvolte le attività commerciali della città, con l’iniziativa “Le Vetrine vestono Lirica”, da tre anni suggestiva cornice del festival.

Vicenza in Lirica richiamerà in città parecchi nomi noti, come Manuela Custer, Bar­bara Frittoli, Monica Bacelli, Angelo Manzotti e Maurizio Arena. Accanto a loro si esibiranno anche numerosi giovani ta­lenti ai quali, come sempre, il festival dedicherà uno spazio di primo piano, sia con appuntamenti formativi, sia con occasioni di visibilità e di confronto con il pubblico, mettendo a disposizione lo straordinario palcoscenico dell’Olimpico, teatro coperto più antico del mondo.

Ideato e organizzato dall’associazione Concetto Armonico, con la direzione artistica di Andrea Castello, il festival è realizzato in collaborazione con il Comune di Vicenza e le Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, con i patrocini del Ministero dei beni e delle attività culturali, della Regione Veneto e dell’Archivio storico Tullio Serafin. Quest’anno inoltre è stata stretta una collaborazione speciale con Confartigianato Vicenza, che trasformerà l’allestimento del “Polidoro” in un originale “backstage di formazione” per un gruppo di imprese associate.

“Ma grande sarà il coinvolgimento dell’intera città – è stato detto durante la presentazione -, che per due settimane, grazie all’attiva collaborazione di numerosi negozianti del centro storico, si vestirà di lirica, fra vetrine a tema, eventi, aperitivi musicali e momenti di intrattenimento, a sostegno di uno degli obiettivi del festival: puntare sulla sinergia e sulla collaborazione per fare di Vicenza un polo d’attrazione del turismo musicale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *