Breaking News

Vicenza, soppresso il Consiglio degli stranieri

Dal Movimento Italia Sociale di Vicenza, riceviamo e pubblichiamo l’intervento che segue, sulla soppressione da parte dell’amministrazione comunale del capoluogo del Consiglio degli stranieri

*****

Vicenza – Il Movimento Italia Sociale Vicenza esprime gradimento per la decisione del sindaco Rucco di porre fine all’esperienza del Consiglio delle cittadine e dei cittadini stranieri di Vicenza. Apprendiamo con soddisfazione, leggendo la presentazione delle linee programmatiche dell’assessore alla famiglia ed alla comunità Silvia Maino, che, come da noi auspicato pochi giorni dopo le elezioni,  il Consiglio degli stranieri sarà abolito.

Strumento di integrazione, nelle intenzioni di Variati e della sinistra cittadina, si è rivelato un autentico flop, una trovata propagandistica, mal concepita e mal gestita, inutile ed improduttivo. Ora Rucco fa calare doverosamente il sipario su questa penosa farsa ma, allo stesso tempo, come spiega l’assessore Maino, i due membri designati a rappresentare l’ormai decaduto consiglio degli stranieri in consiglio comunale manterranno la loro funzione.

Allora ci chiediamo: a che titolo ed in rappresentanza di chi? Decaduto l’organo che rappresentavano, in quale veste continueranno a sedere in Sala Bernarda, a esprimere pareri o portare istanze Dopo la gestione fallimentare della loro assemblea, poi, non vediamo quale valore aggiunto possano dare alla realtà ben più complessa del consiglio comunale. La nuova amministrazione avrà ben modo di recepire pareri ed istanze degli stranieri di Vicenza, consultando, al bisogno, le molte associazioni serie e strutturate che da anni operano in città.

Ci piacerebbe che il sindaco Rucco o l’assessore Maino spiegassero le motivazioni della decisione, che a noi appare immotivata e incomprensibile, di privilegiare due privati cittadini facendoli sedere in consiglio comunale, seppure solo con funzione consultiva. A meno di non interpretarla come una mossa atta a mitigare gli eventuali attacchi ed i pianti dell’opposizione per la perdita del prezioso Consiglio delle cittadine e dei cittadini stranieri di Vicenza.”

Gian Luca Deghenghi – Portavoce Movimento Italia Sociale Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *