Ernesto Boschiero, a sinistra, e Antonio Simonetto
Ernesto Boschiero, a sinistra, e Antonio Simonetto

Confcommercio e Bcc assieme per il territorio

Vicenza – Una strategia comune per supportare l’attività degli operatori del commercio, del turismo e dei servizi. E’ quella che hanno individuato Centroveneto Bassano Banca e Confcommercio Vicenza, che hanno anche siglato un’intesa nella sede dell’associazione, a Vicenza, un accordo che fissa condizioni particolarmente vantaggiose riservate dalla Bcc agli imprenditori del terziario associati.

Si tratta in particolare di un conto corrente dedicato, chiamato Insieme Business, che mette a disposizione una serie di strumenti utili all’impresa come operazioni online, self e batch illimitate, 30 operazioni al trimestre comprese nel canone, la carta bancomat, Internet banking e altre scelte (soluzioni Pos innovative, e-commerce, carta di credito Nexi corporate), riservando ai soci interessanti soluzioni di scontistica. L’accordo è stato siglato dal vicedirettore di Centroveneto Bassano Banca, Antonio Simonetto e dal direttore di Confcommercio Vicenza, Ernesto Boschiero.

“Offriremo agli associati di Confcommercio –  ha sottolineato Simonetto – una gamma completa di servizi. Abbiamo adeguato la nostra offerta tenendo conto delle esigenze della categoria, individuando le migliori soluzioni sia dal punto di vista operativo,  sia sotto il profilo economico e di risparmio. Oggi è importante essere propositivi, non solo con prodotti ispirati alla praticità, alla flessibilità e alla semplicità, ma anche attraverso una visione che premi innovazione e soprattutto sicurezza nei pagamenti. La nostra proposta è senz’altro interessante e può essere strategica per la categoria anche sul piano organizzativo”.

“Questo accordo  – ha aggiunto da parte sua Boschiero – risponde ad una esigenza primaria delle nostre imprese, vale a dire quella di avere a disposizione strumenti flessibili e convenienti sul fronte dei pagamenti e nella gestione dei conti correnti. Il fatto poi che a proporci questa convenzione sia una banca vicina al territorio è certamente un aspetto non secondario per tutti quei piccoli e medi imprenditori che cercano, anche su fronte del credito, un rapporto più diretto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *