Breaking News

C’è il Premio Tomorrow’s Jazz per giovani musicisti

Venezia – Un Premio per i giovani del jazz italiano. È “Tomorrow’s Jazz”, il progetto di Veneto Jazz realizzato nell’ambito del Bando Jazz 2017, finanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Ad essere giudicati, una trentina di giovani musicisti italiani under 30, selezionati in questi mesi dall’Osservatorio di Veneto Jazz, che ha messo in campo la ricca rete di conservatori italiani e workshop. Il 18 luglio, quindi, musicisti, band ed ensemble si esibiranno, a porte aperte, alle Sale Apollinee del Teatro La Fenice di Venezia, (dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17) per assicurarsi una borsa di studio che permetterà di venire ospitati in importanti festival nazionali ed internazionali.

La giuria è composta da Giuseppe Mormile (presidente e direttore artistico di Veneto Jazz ), Gabriele Vianelli (direttore Summer Jazz Workshop), Enrico Merlin (musicologo e collaboratore della testata “Jazzit”), Stefano Senni (musicista).

“Da sempre Veneto Jazz si occupa della promozione dei giovani talenti, attraverso seminari,  festival e rapporti con istituzioni italiane e straniere” spiega il presidente di Veneto Jazz Giuseppe Mormile “Questo progetto, grazie al bando, ci ha offerto la possibilità di strutturare un Premio che sarà una importante opportunità per i partecipanti, ovvero quella di confrontarsi con realtà internazionali, inseriti in cartelloni ufficiali. La rosa dei candidati è davvero eccellente. Ritengo che ci siano già le promesse del futuro”.

A New York al Jazz at Lincoln Center, a Londra al Ronnie Scott’s Jazz Club, a Riga (in Lettonia) al Rigas Ritmi Festival, ad Instanbul al Nardis Jazz Club, oltre ad altri festival del circuito italiano dell’associazione “I-Jazz” e naturalmente al Venezia Jazz Festival. Questi i riconoscimenti in palio per i giovani musicisti. La cerimonia di premiazione si terrà il 19 luglio, alle17..

Il 18 luglio, al termine delle audizioni del Premio, la Sale Apollinee ospiteranno anche un concerto. Alle 20.00, con ingresso gratuito, si esibisce Livio Minafra, performance di piano solo ed electronics, mix di musica classica, etnica e improvvisazione. Anche Livio Minafra è un giovane talento. Quattro lauree (Pianoforte, Musica Jazz, Strumentazione per Banda, Composizione), è compositore e pianista vincitore del prestigioso premio Top Jazz (nel 2005, 2008 e 2011). Suona soprattutto in piano solo ed ha al suo attivo numerose e importanti partecipazioni come pianista, compositore, arrangiatore e fisarmonicista (MinAfric Orchestra, Kocani Orkestar, Canto General, Radiodervish per citarne alcune).

In piano solo ha pubblicato La dolcezza del Grido (Leo Records, Uk), La fiamma e il cristallo (Enja Records – De) e Sole Luna (Incipit Records – It) e come leader del Livio Minafra 4etSurprise!!! (Enja Records – De). Ha scritto le musiche del film Ameluk di Mimmo Mancini e di Essere Gigione di Valerio Vestoso. Questo concerto viene realizzato con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

L’altro concerto, inserito nella programmazione di “Tomorrow’s Jazz”, è quello del pluripremiato sassofonista Claudio Jr De Rosa, vera promessa del jazz italiano, in quartetto al Laguna Libre Jazz Club (24 luglio, ore 20.00). “Tomorrow’s Jazz” è organizzato da Veneto Jazz nell’ambito di Venezia Jazz Festival 2018 con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e in collaborazione con Teatro La Fenice di Venezia, Regione del Veneto, e Comune di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *