Breaking News
La sede centrale di Etra, a Cittadella
La sede centrale di Etra, a Cittadella

Bassano, Etra nella bufera. Imprese non ci stanno

Bassano del Grappa – Terremoto in Etra? Le categorie economiche bassanesi non ci stanno e si uniscono per esprimere sconforto e preoccupazione. Ed è così che Confindustria, Apindustria, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti intervengono oggi in merito “al braccio di ferro in corso tra i sindaci del territorio sulla destinazione dei 7 milioni e 600 mila euro degli utili della multiutility, culminato con le dimissioni del presidente del Consiglio di sorveglianza, Cristiano Montagner, sindaco di Mussolente”.

“Le categorie – si legge nella preoccupata nota diffusa oggi – invitano i primi cittadini a superare il contrasto sui dividendi e lanciano una proposta per superare le attuali tensioni e tendere la mano ai cittadini e alle attività economiche. Occorre insomma investire gli utili, per ridurre le tariffe a tutti i contribuenti che negli ultimi anni hanno permesso di raggiungere questi risultati. Sarebbero così superate le linee di indirizzo avanzate dai Comuni, sia bassanesi che dell’Altopiano e dell’Alta Padovana, e lanciato un forte segnale di vicinanza in primis alla società civile, oltre che alle realtà economiche e produttive”.

Le associazioni di categoria bassanesi invitano anche i sindaci “a superare le logiche di correnti interne e gli individualismi, prendendo esempio dalle stesse categorie bassanesi che da anni dimostrano spirito di squadra e la capacità di superare ogni possibile difficoltà attraverso un confronto aperto, trasparente e costruttivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *