Breaking News

Bassano, bimbo muore cadendo in un canale

Bassano del Grappa – Ore di drammatica apprensione quest’oggi a Bassano del Grappa per un bambino di tre anni, che era scomparso nella tarda mattina e per il quale si era temuto il peggio, cosa purtroppo poi tragicamente confermata. E’ stato infatti poi trovato, nel pomeriggio, il corpo senza vita dello sfortunato bambino, nella roggia Vica, a Rosà, dopo alcune ore di ricerche frenetiche, intense, alle quali avevano partecipato i anche vigili del fuoco, i sommozzatori, gli elicotteri.

Il bimbo era scomparso alla vista dei genitori, mentre giocava sotto casa, a lato di una strada di Bassano che costeggia un canale artificiale privo di parapetti, che scorre parallelo al fiume Brenta. La madre aveva dato l’allarme subito, ed altrettanto immediata era stata la partenza delle ricerche. Il timore che il piccolo fosse caduto nel canale era forte, e data la tenerissima età, era anche l’ipotesi che lasciava meno spazio alle speranze. Le acque del canale per altro erano piuttosto ingrossate, a causa delle piogge degli ultimi giorni.

Nella prima fase di ricerca è stato anche abbassato il livello dell’acqua che scorre nel canale, e i sommozzatori dei pompieri hanno bonificato il tratto interrato, di oltre un centinaio di metri, che attraversa il piazzale nei pressi dell’abitazione di via Prosdomici dove si presume sia caduto il bambino. Scattato il piano di ricerca per persone scomparse della prefettura, coordinato dalla sala operativa mobile dal funzionario di guardia dei vigili del fuoco, con gli operatori Tas (Topografia applicata al soccorso), le ricerche si sono estese a zone sempre più ampie con la partecipazione di volontari, oltre che della polizia di stato, la polizia locale e i carabinieri.

Alla fine, purtroppo, poco prima delle 14.30, il ritrovamento del corpicino, da parte di due soccorritori del consorzio di bonifica del Brenta, a circa cinque chilometri dal punto di ricerca iniziale. Le procedure legate al ritrovamento dello sfortunato bambino sono state espletate dagli uomini della Compagnia carabinieri di Bassano del Grappa, che hanno comunicato quanto era avvenuto alla magistratura. Un medico legale ha accertato a quel punto il decesso. Il bambino e la sua famiglia, sono originari della Costa d’Avorio, ospitati da circa una settimana presso Casa Colori, una residenza gestita dai volontari per l’accoglienza dei migranti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *