sabato , 16 Ottobre 2021

Zainocrazia, il futuro preferibile a Valdagno

Valdagno – “Zainocrazia. Teoria e pratica di un futuro preferibile” E’ questo il titolo del libro di Leonardo Previ che si presenta mercoledì 20 giugno, alle 20.30, a Valdagno, a Palazzo Festari, in un incontro, realizzato in collaborazione con la Libreria De Franceschi, durante il quale lo stesso autore dialogherà con Sebastiano Zanolli.

“La zainocrazia – si legge nelòla presentazione dell’evento – è un fenomeno emergente che offre una risposta costruttiva alle trasformazioni del nostro tempo. La zainocrazia si oppone alla burocrazia, che è invece la risposta distruttiva offerta al nostro tempo da parte di coloro che ne sono spaventati.

Al centro del libro campeggia la figura dello zainocrate, una persona capace di chiudere nello zaino tutto quello che serve per affrontare qualsiasi ostacolo: i profondi cambiamenti del mondo del lavoro, le incertezze dell’economia, le trasformazioni radicali che la rivoluzione digitale sta imponendo a ogni aspetto della nostra civiltà”.

“Come ogni altro fenomeno emergente, la zainocrazia pretende partigianeria: possiamo scegliere di crederci oppure di non farlo. Dopo avere aiutato il lettore a riconoscere nella zainocrazia un pattern interessante, il libro ne esplora dettagliatamente il funzionamento, sia nelle dinamiche micro sia nell’ambito macro (zainocrazia per le organizzazioni). Si esce dal libro riconoscendosi nella zainocrazia e ottenendo suggerimenti molto concreti per affrontare il futuro con maggiore fiducia ed efficacia”.

Quanto all’autore, Leonardo Previ ha fondato, nel 1996, Trivioquadrivio, il laboratorio d’ingegnosità collettiva che ha aiutato migliaia di manager, in Italia, Europa, Asia, a frequentare gli aspetti più insoliti e fertili dell’innovazione e del cambiamento. Nel 2003 ha portato in Italia Lego Serious Play, insegnando ai manager italiani a pensare con le mani, mentre nel 2014 porta in India Mapps, la metodologia proprietaria di apprendimento organizzativo sviluppata da Trivioquadrivio. Di ritorno dall’India cura, insieme a Gianni Lo Storto, l’edizione italiana dei due volumi che hanno imposto l’innovazione frugale all’attenzione delle imprese italiane (“Jugaad Innovation” e “Frugal Innovation”, Rubbettino editore). Insegna da dodici anni Gestione delle risorse umane all’Università Cattolica di Milano.

Sebastiano Zanolli invece è scrittore e speaker ispirazionale. E’ nato nel 1964 a Bassano del Grappa. Ha sviluppato e approfondito i temi legati alle performance professionali e personali ed ha scelto un approccio alla professione fatto di un misto di pragmatismo e sentimento. È autore di sei libri di successo: “La grande differenza” (2003), “Una soluzione intelligente” (2005), “Paura a parte” (2006), “Io, società a responsabilità illimitata” (2008), “Dovresti tornare a guidare il camion Elvis” (2011), “Aveva ragione Popper, tutta la vita è risolvere problemi” (2013) nei quali la sua esperienza si traduce in suggerimenti per chi cerca una maggiore qualità del lavoro, delle relazioni, della vita. Tutti i libri sono editi dalla Franco Angeli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità