Breaking News
Un fucile mitragliatore Ak47 Kalashnikov
Un fucile mitragliatore Ak47 Kalashnikov

Vicenza, un kalashnikov e altre armi in un garage

Vicenza – Era un piccolo arsenale quello che hanno trovato ieri mattina i carabinieri all’interno di un garage di un vasto complesso condominiale della zona ovest di Vicenza. C’era un fucile mitragliatore Ak47 Kalashnikov, provvisto di caricatore a banana. E poi armi di vario tipo, pistole ed altro, e munizioni. A trovare il tutto sono stati i militari del Nucleo investigativo e quelli Compagnia carabinieri di Vicenza, chye hanno eseguito una perquisizione d’iniziativa

Nello specifico, oltre al Kalashnikov, sono saltate fuori una pistola revolver ad otto colpi marca Mondial, calibro 6 mm, un’altra pistola revolver a sei colpi, priva di marca e di matricola, un centinaio di cartucce calibro 7,62, per l’Ak47, quarantacinque cartucce calibro 357 magnum; un sacchetto contenente tre chili di cartucce di vario calibro, altre cartucce calibro 38 special e calibro 357 magnum, cinque fumogeni per segnalazioni nautiche, un coltello lungo 33 centimetri, due giubbini antiproiettile, due centraline elettroniche per veicoli, vario materiale ed abbigliamento per il travisamento.

Nel box c’era anche un furgone Peugeot, risultato rubato in maggio a Pompiano, in provincia di Brescia, sul quale erano apposte delle targhe abilmente contraffate e riconducibili ad un furgone dello stesso tipo e colore. L’operazione dei carabinieri aveva preso le mosse da una segnalazione giunta da alcuni condomini del palazzo, che avevano notato uno strano via vai nella zona dei garage.

Gli organi investigativi del Comando provinciale dei carabinieri e della Compagnia di Vicenza si sono subito attivati e, con una serie di accertamenti per esclusione, hanno individuato il box sospetto ed hanno effettuato la perquisizione, convinti inizialmente che potesse essere utilizzato per occultare stupefacenti o materiale provento di furti.

Le indagini comunque continuano, per identificare la persona che usava il garage e capire se le armi e l’attrezzatura siano state usate per compiere crimini o servissero per compierne in futuro. Tutto il materiale è stato sequestrato e sarà oggetto di accertamenti tecnici non appena ci sarà l’autorizzazione della procura della Repubblica di Vicenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *