Breaking News

Vicenza, bonus acqua per famiglie a basso reddito

Vicenza – Dal primo luglio 2018 le famiglie residenti a Vicenza in condizioni di disagio economico e sociale, in possesso dei requisiti per richiedere il bonus elettrico o gas, potranno ottenere anche uno sconto sulla bolletta dell’acqua. È necessario che l’Isee familiare sia inferiore a 8.107,50 euro. Il limite sale a 20 mila euro se si hanno più di tre figli fiscalmente a carico. Il nuovo bonus consente ai beneficiari di non pagare un quantitativo minimo di acqua considerato necessario al soddisfacimento dei bisogni essenziali pari a 50 litri al giorno per ogni componente della famiglia anagrafica (18,25 metri cubi di acqua su base annua).

Ai cittadini titolari di un contratto di fornitura idrica ad uso domestico il bonus sarà accreditato direttamente in bolletta. A coloro, invece, che abitano in condominio e non sono intestatari di un contratto idrico proprio, il gestore erogherà il bonus in un’unica soluzione: ad esempio attraverso accredito sul conto corrente bancario o postale, con assegno circolare non trasferibile o con altra modalità scelta dallo stesso. Il beneficio verrà riconosciuto a partire dall’1 gennaio 2018.

I cittadini che vorranno presentare domanda per ottenere il bonus acqua, a partire dal primo luglio potranno recarsi nei Caf dove hanno fatto richiesta del bonus elettrico e/o gas per aggiungere, alle informazioni già fornite, il nome del gestore idrico ed il proprio numero utente (indicato nella bolletta). Se la fornitura è condominiale sarà sufficiente l’indicazione del gestore che serve la zona. Maggiori dettagli sulla documentazione da presentare e i contatti dei Caf a cui è possibile rivolgersi si possono trovare nella scheda informativa “Bonus acqua” pubblicata sul sito del Comune di Vicenza.

Per ulteriori informazioni i cittadini possono rivolgersi al settore Servizi sociali di contra’ Busato 19 (aperto al pubblico da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30, il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 16.30 alle 18) chiamando i numeri 0444-222528 o 0444-222563 da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 oppure consultando i siti www.arera.it e www.sgate.anci.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *