Breaking News

Vicenza, Rucco: “Controlli nei parchi di quartiere”

Vicenza – “Se Campo Marzo rimane una priorità, ho chiesto la massima collaborazione delle forze dell’ordine anche nell’attività di controllo dei parchi di quartiere”. Così il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, al termine della sua prima partecipazione, in prefettura, al Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Nel corso dell’incontro il sindaco ha preso visione della situazione relativa agli interventi programmati sul territorio, auspicando “che la collaborazione già presente tra forze dell’ordine e polizia locale possa migliorare ancora di più, non solo sul fronte della lotta allo spaccio, ma anche nel contrasto alle truffe e nel controllo delle aree pubbliche, attività particolarmente sollecitate dai cittadini”.

Francesco Rucco
Francesco Rucco

Nell’occasione, sono state anche esaminate, sotto il profilo dell’ordine pubblico, la Notte Bianca, programmata in città per il 29 e 30 giugno, e l’apertura al pubblico della caserma Ederle per le celebrazioni del 4 luglio. Sul fronte del controllo dei parchi invece, ieri pomeriggio, sulla base di alcune segnalazioni, le due pattuglie antidegrado della polizia locale e il personale in borghese della polizia giudiziaria hanno effettuato un’operazione all’interno dell’area verde di Villa Tacchi.

Alla vista degli agenti, un cittadino nigeriano di anni 26 senza fissa dimora (P.A.K. sono le sue iniziali) si è liberato di un involucro in cellophane che, recuperato, è risultato contenere marjiuana per un peso di circa 11,5 grammi. Accompagnato al comando della polizia locale, l’uomo è risultato essere un richiedente asilo, con permesso di soggiorno scaduto da due anni. Dopo essere stato sottoposto alla procedura di identificazione, il giovane è stato segnalato all’ufficio immigrazione della questura per i provvedimenti di espulsione e verrà indicato alla prefettura di Vicenza quale consumatore di sostanze stupefacenti.

Nel corso dell’operazione la polizia locale ha controllato anche una seconda persona, notata in altre occasioni frequentare il parco con atteggiamento sospetto. Si tratta di un cittadino serbo di 38 anni senza fissa dimora (S.M. le sue iniziali), risultato privo di documenti. Anche per lui sono stati disposti il fotosegnalamento e la segnalazione all’ufficio immigrazione per gli accertamenti del caso.

Sempre ieri pomeriggio a Campo Marzo, sul lato di viale dell’Ippodromo, le pattuglie antidegrado, guidate da personale in borghese, hanno sanzionato quattro giovani nigeriani tra i 20 e i 30 anni, di cui due richiedenti asilo e due residenti fuori città, per detenzione di bevande alcoliche in bottiglie di vetro. All’arrivo delle auto della polizia locale i quattro hanno cercato di sbarazzarsi delle bottiglie e di eludere i controlli, ma essendo stati ripresi dal sistema di videosorveglianza non sono riusciti ad evitare la sanzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *