Breaking News

Vicenza, polizia locale attiva contro il degrado

Vicenza – Polizia locale di Vicenza in piena attività in questi giorni. Tra le giornate di ieri, 18 giugno, e di oggi, gli agenti sono intervenuti nel territorio a contrasto del degrado, con il ritrovamento di un accampamento abusivo e con la denuncia di una persona per detenzione di sostanze stupefacenti. Inoltre sono stati recuperati una bici rubata e dei beni sottratti ad un negozio. Per quanto riguarda l’accampamento abusivo, è stato trovato in via Badeschi, dove le pattuglie antidegrado della polizia locale cittadina si sono recate sulla base di una segnalazione.

Hanno verificato che all’interno dell’area verde un uomo di 60 anni, tunisino, con regolare permesso di soggiorno a tempo indeterminato, già noto agli agenti per alcuni precedenti, si era costruito una capanna con mezzi di fortuna facendone il proprio domicilio. E stato quindi redatto un verbale di 50 euro a carico dell’uomo per aver bivaccato in aree verdi, mentre il suo nome verrà segnalato dal sindaco alla questura per la verifica del mantenimento del permesso di soggiorno.  L’area infine è stata ripulita e liberata dalle suppellettili rinvenute dagli addetti di Aim Ambiente, contattati dalla polizia locale per un intervento urgente.

Sempre la pattuglia antidegrado della polizia locale, in via Torino, ha controllato quattro persone extracomunitarie, due delle quali stavano facendo uso di alcolici e sono state così  sanzionate per consumo di bevande alcoliche in area pubblica (50 euro). Uno dei due era privo di documenti e all’interno del pacchetto di sigarette in suo possesso deteneva 3,10 grammi di hashish. L’uomo ha seguito spontaneamente gli agenti al comando di polizia locale per l’identificazione. Con la perquisizione sono stati trovati altri 4.82 grammi di marijuana e 1.14 grammi di cocaina. La persona, P. R., è stata denunciata per detenzione di sostanze stupefacenti.

Sempre ieri mattina, in contra’ Aan Silvestro, è stato fermato un cittadino extracomunitario T.M.A., 28 anni, di origine tunisina, senza fissa dimora in Italia, a bordo di una bicicletta a pedalata assistita di colore nero. Poco prima era stato segnalato il furto di una bici dello stesso tipo, marca Askoll, del valore di circa mille euro, avvenuto in viale Mazzini.  Per accertare eventuali responsabilità del soggetto fermato, gli agenti hanno quindi accompagnato l’uomo negli uffici del comando, dove si trovava il proprietario del mezzo rubato, intento a sporgere denuncia, il quale, senza incertezze, ha subito riconosciuto la bicicletta, che è stata restituita, mentre il tunisino è stato denunciato per ricettazione.

Infine, durante il servizio di controllo del territorio, ieri sera, poco prima delle 19.30, una pattuglia della polizia locale ha fermato, dopo un breve inseguimento a piedi tra piazzale Bologna e Campo Marzo, due cittadini romeni, un uomo e una donna. I due si stavano allontanando di corsa verso la stazione ferroviaria, dopo aver commesso un furto in un negozio di viale Milano.  La refurtiva,  un orologio da polso e un paio di occhiali da sole, è stata quindi recuperata e riconsegnata al proprietario, mentre i fermati, 31 anni lui, 27 lei, sono stati denunciati entrambi. La cittadina rumena è stata anche denunciata per non aver ottemperato ad un ‘ordine di allontanamento dal territorio italiano emesso dal prefetto di Modena, nel novembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *