Breaking News

Vicenza, nuovi interventi sulla viabilità

Vicenza – Questa mattina è tornata a riunirsi la giunta comunale di Vicenza, composta, per ora, dal sindaco Francesco Rucco e dagli assessori Claudio Cicero e Cristina Tolio, per affrontare due all’ordine del giorno in tema di viabilità: la fine della sperimentazione in strada Biron di Sotto e il riassetto della circolazione in contra’ Vittorio Veneto. Per quanto riguarda strada Biron di Sotto, la giunta ha deciso stamane di rimuovere le “porte di ingresso” e i dossi che nell’estate 2015 erano stati posati per moderare il traffico e rallentare la velocità delle auto in transito lungo la via.

L’intervento fu adottato in via sperimentale dall’amministrazione precedente, d’intesa con il comitato dei residenti, che richiedeva interventi che aumentassero la sicurezza in una strada fortemente interessata da flussi di attraversamento da e per la città. Ma la recente realizzazione della rotatoria all’incrocio tra viale del Sole e strada delle Cattane ha di fatto fluidificato il traffico sulla viabilità principale di collegamento tra la città e Monteviale, tant’è che gli automobilisti non trovano più conveniente deviare su strada Biron di Sotto per evitare un semaforo che non c’è più e le code di veicoli che si formavano sulla strada principale.

Inoltre, una volta completata la variante alla strada provinciale 46, i cui lavori sono iniziati di recente, si interromperà il collegamento tra la provinciale 36 e la viabilità urbana di strada Biron di Sotto e strada delle Cattane, le quali verranno così interessate dal solo traffico locale e non più di attraversamento. Per questi motivi la giunta ha quindi deciso di rimodulare alcuni interventi di moderazione del traffico attuati in via sperimentale su strada Biron di Sotto.

La rimozione delle “porte di ingresso”, che regolavano la circolazione a senso unico alternato, è avvenuta già stamattina, dopo la seduta di giunta, alla presenza dell’assessore Claudio Cicero. L’intervento ha comunque mantenuto i cordoli e i paletti che tre anni fa erano stati posati a delimitazione e protezione dei percorsi pedonali, nonché gli attraversamenti pedonali rialzati e il divieto di transito ai mezzi pesanti, eccetto che per carico e scarico merci.

“Qui si voleva rallentare la velocità delle auto per motivi di sicurezza – ha spiegato Claudio Cicero -, ma di fatto si sono create difficoltà, strombazzamenti, automobilisti incerti sul da farsi. La stessa polizia stradale ci ha segnalato l’inadeguatezza di questa sperimentazione, motivo per cui abbiamo ritenuto opportuno rimuovere subito i manufatti”. I costi dell’intervento sono coperti dallo stesso progetto esecutivo che ne prevedeva la realizzazione, con la minor spesa per la mancata trasformazione in via definitiva alla conclusione del periodo di sperimentazione.

Quanto a contra’ Vittorio Veneto, la giunta ha deciso di ridefinire la sezione stradale in questa via, dove nel 2016 venne ricavata una pista ciclabile bidirezionale di collegamento tra ponte Pusterla e ponte degli Angeli, al fine di risolvere il problema delle bici in contromano e garantire sicurezza al loro transito in una delle arterie più trafficate del centro storico. In questo modo però si è determinato un restringimento della corsia di marcia verso il patronato Leone XIII, con l’impossibilità per le auto di superare gli autobus quando stazionano nelle due fermate presenti lungo la strada, percorsa peraltro da numerose linee urbane.

La soluzione approvata oggi dalla giunta prevede dunque il mantenimento della pista ciclabile bidirezionale protetta da cordoli separatori e lo spostamento della sosta da sinistra a destra della carreggiata, ovvero sullo stesso lato delle fermate dei bus: beneficiando di un maggiore spazio libero sul lato opposto, gli automobilisti potranno così superare agevolmente i bus mentre stazionano alle fermate.

Quanto alla disponibilità di stalli di sosta, il numero resta sostanzialmente invariato, passando da 30, di cui uno per carico e scarico merci, a 29, di cui tre per carico e scarico. L’aumento degli stalli per carico e scarico intende favorire le numerose attività commerciali presenti in contra’ Vittorio Veneto verso contra’ Pusterla. L’intervento, i cui costi dipendono da alcune scelte operative in fase di valutazione, verrà realizzato al più presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *