Breaking News
Un taser di tipo militare, dispositivo che usa l'elettricità per paralizzare i il soggetto colpito
Un taser di tipo militare, dispositivo che usa l'elettricità per paralizzare i il soggetto colpito

Vicenza, FdI: “Il taser in dotazione alla polizia locale”

Da Vincenzo Forte, portavoce di Fratelli d’Italia per la Provincia di Vicenza, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – Accogliamo con favore l’apertura del sindaco di Vicenza Francesco Rucco in merito alla possibilità di attivare una sperimentazione per l’utilizzo del dissuasore elettrico taser come dotazione aggiuntiva alle forze di polizia locale. E’ da anni che Fratelli d’Italia indica il taser come uno strumento idoneo per tutelare maggiormente gli agenti di pubblica sicurezza nell’esercizio delle loro funzioni, riducendo il rischio di eventuali colluttazioni con i fermati.

Il taser è un’arma da difesa, classificata come “meno che letale”, in grado di fermare quei soggetti che, nonostante le intimazioni degli agenti, non danno segno di voler desistere dai loro intenti oppure oppongono violenta resistenza all’arresto. Fratelli d’Italia, attraverso il gruppo consiliare in Regione del Veneto, già nel settembre 2015 ha presentato una mozione, poi approvata poi dal Consiglio regionale, che impegna la giunta regionale ad attivarsi presso il governo affinché le nostre forze di polizia possano essere dotate di strumenti di dissuasione non letali quali il taser, come già avviene in 107 paesi nel mondo, compresi alcuni stati del nord Europa.

Tale richiesta rientra nel nostro programma delle politiche per la sicurezza. Garantire adeguati strumenti alle forze dell’ordine è una priorità sentita, oltre che dai cittadini, dagli operatori delle forze dell’ordine che devono essere messi nelle condizioni ed avere gli strumenti per operare al meglio.

Vincenzo Forte – Fratelli d’Italia Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *