“Rosso corsa”, la Coppa Schneider in un libro

Thiene – Sarà presentato domani, venerdì 22 giugno, nella Galleria d’arte moderna di Thiene, il libro “Rosso Corsa – La Coppa Schneider e il Reparto Alta Velocità”, di Luigino Caliaro. Si tratta di un volume di oltre 470 pagine a colori, uscito  a fine 2017, che ripercorre l’epopea delle gare di velocità per idrovolanti negli anni ’20 e ’30 e l’attività del Reparto alta velocità di Desenzano del Garda, costituito appositamente per la conquista della Coppa Schneider nel 1928.

Si tratta di un trofeo che, dal 1913 al 1931, con la pausa del periodo bellico dal ’15 al ’18, accese l’attenzione e l’entusiasmo di nazioni, piloti e gente comune sul mezzo aeronautico, con la finalità, espressa dal promotore, il finanziere appassionato di volo, Jacques Schneider, di promuovere il progresso tecnologico degli idrovolanti, nella prospettiva, per l’epoca ancora futuristica, di estendere la possibilità di volare anche all’ambito civile.

Da qui il crescere di una competizione che divenne di anno in anno sempre più importante, al centro di interessi politici, militari e agonistici, e al passo con le vicende storiche di quegli anni. Nel volume si dà spazio anche al ruolo di primo piano ricoperto, per l’Italia, da famosi piloti di terra vicentina come Arturo Ferrarin (nella seconda delle due foto in alto nella pagina), Tommaso Dal Molin, Giovanni Buffa, Ariosto Neri, Romeo Sartori. Da sottolinea inoltre che l’amministrazione comunale di Thiene ha voluto inserire la presentazione del libro nel calendario della manifestazioni per il centenario della Grande Guerra, e che l’evento è stato organizzato con la collaborazione di ArThi, Associazione Arti Thiene e di Pedemontana veneta.

“Quella di venerdì – ha sottolineato l’assessore delegato del Comune di Thiene, Giampi Michelusi, – sarà una serata di grande interesse, e non solo per gli appassionati di storia dell’aeronautica. Il libro racconta, in modo organico e con grande ricchezza di dati e immagini, la storia della Coppa Schneider, approfondendo in modo particolare la partecipazione dell’Italia alla competizione e il significato di questa adesione. Un lavoro importante, che ha richiesto all’autore, Luigino Caliaro, anni di accurate ricerche nei principali archivi privati e pubblici e che verrà proposto alla cittadinanza insieme ad una mostra di pannelli narrativi e di riproduzioni fotografiche”.

Insieme alla presentazione del volume, infatti, sarà inaugurata venerdì anche l’esposizione, che sarà visitabile, sempre in Galleria, fino all’ 8 luglio, il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 14.30 e dalle 16 alle 19.30, il lunedì dalle 10.30 alle 12.30, il martedì, giovedì e venerdì dalle 16 alle 19.30, mentre al mercoledì la mostra è chiusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *