Breaking News
La sede della Omba, a Torri di Quartesolo (VI) - Foto da: http://www.omba.biz/
La sede della Omba, a Torri di Quartesolo (VI) - Foto da: http://www.omba.biz/

Omba, una cooperativa per farla ripartire

Torri di Quartesolo – “Dopo la fase drammatica della messa in liquidazione di Omba, importante azienda metalmeccanica del nostro territorio, e dopo i licenziamenti a cui abbiamo assistito, ora si deve ripartire e passare dai licenziamenti alle assunzioni”. A parlare così è Chaira Luisetto, segretario provinciale del Partito Democratico, commenta gli sviluppi per la Omba che parlano di un tentativo che in questi giorni sta prendendo forma e forza e che vede i lavoratori decisi a farla ripartiure in cooperativa.

“Una volontà – sottolinea la segretaria Pd – che merita il sostegno di tutte le istituzioni, della politica e in particolare quello della Regione del Veneto. Dobbiamo metterci tutti al servizio di questi lavoratori che con coraggio stanno costruendo un nuovo piano industriale solido, credibile, innovativo. Sempre di più nel mondo del lavoro i modelli organizzativi vincenti vedono i lavoratori partecipi e protagonisti del funzionamento del sistema impresa. Solo così si possono vincere le sfide della competizione globale”.

“Alla Omba in particolare – continua Luisetto -, unendo competenze e saperi collaudati, spesso formatisi con coraggio e passione, crediamo sia possibile battere la disoccupazione. Per ripartire servono importanti risorse finanziarie, e da qui nasce il nostro appello a sostenere del coraggio di questi lavoratori. Il piano industriale chiede l’apertura di linee di credito e finanziamenti adeguati che tutti gli attori debbono fare il possibile per agevolare e supportare. Come segreteria provinciale del Pd vicentino stiamo seguendo questa vertenza fin dal suo inizio; siamo e rimaniamo a disposizione dei lavoratori accanto alla nascita della nuova Omba in cooperativa, convinti della bontà di questo percorso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *