Breaking News

Maistrello (lista Cicero): “Più educazione stradale”

Vicenza – “Auspichiamo una nuova stagione per la mobilità cittadina, che recuperi anche in materia di sicurezza, oggi dimenticata ma che deve essere invece un elemento qualificante fin dalla fase di progettazione degli interventi”. Ad avanzare questa proposta in tema gestione della mobilità cittadina e di educazione stradale è Sergio Maistrello, della lista Cicero… impegno a 360°, che sostiene il candidato sindaco del centrodestra, Francesco Rucco.

Sono troppi, secondo Maistrello, esperto in tema di sicurezza e di educazione stradale, gli interventi di questa amministrazione, che sembrano aver tralasciato l’aspetto della sicurezza per gli utenti della strada, automobilisti, ciclisti o pedoni “Restringimenti, piste ciclabili spezzettate, attraversamenti pedonali invisibili, segnaletica mancante o sbagliata, corsie bus male usate, sistemi sanzionatori impiegati per fare cassa anziché prevenzione – ha sottolineato Maistrello -. Soprattutto e con grande rammarico, possiamo dire che, dati alla mano, gli incidenti non sono diminuiti e la gravità, anzi, è aumentata”.

“È ora che la sicurezza stradale torni al centro delle scelte di mobilità fin dalla progettazione di ogni intervento. Propongo di inserire nella fase di progettazione una specifica valutazione, a cura di un ufficio dedicato, sulla sicurezza e sugli impatti in termini di sicurezza della circolazione. Questo passaggio deve poter risolvere storture e visioni di parte in una progettazione che, troppo spesso, è calata dall’alto e non si confronta con i residenti più direttamente interessati. Ogni progetto deve migliorare la città, anche in termini di sicurezza della circolazione: le risorse ci sono perché basterebbe destinare a questo importante aspetto anche solo una piccola parte degli introiti delle multe, come più volte richiesto dal consigliere Claudio Cicero”.

“Un secondo importante aspetto è quello dell’educazione stradale – ha concluso -. A Vicenza abbiamo a disposizione l’impianto di via Bellini, dedicato all’educazione stradale dei più piccoli. Un impianto decisamente sottoutilizzato, per non dire sconosciuto. Il mio impegno sarà di valorizzarlo, con educazione stradale offerta a tutte le scuole. Il valore di una vita umana, sottratta ad un incidente stradale, non è misurabile: è ora di impegnarsi concretamente e non solo con azioni spot”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *