Breaking News
Palazzo Chigi, sede del Governo
Palazzo Chigi, sede del Governo

Governo, Confindustria Vicenza: “Era ora!”

Vicenza – Dopo mesi di caos e di giravolte davvero poco edificanti, i cittadini, le imprese e le istituzioni internazionali e dei territori hanno finalmente un interlocutore che rappresenta l’espressione democratica del Paese. Era ora”. E’ questo il commento del presidente di Confindustria Vicenza, Luciano Vescovi, alla nascita del nuovo governo guidato da Giuseppe Conte.

Luciano Vescovi
Luciano Vescovi

“Adesso è arrivato il momento della serietà – avverte il presidente degli industriali vicentini -, è finita la propaganda, con la necessità strumentale di prospettare soluzioni fantasiose a questioni di grande complessità e rilevanza. L’Europa, i cui rappresentanti politici in questi giorni non hanno fatto una figura migliore di quelli italiani, è comunque imprescindibile, e mi pare che il presidente Mattarella abbia messo un punto alquanto fermo su questo”.

“Il lavoro (con il Jobs Act), le infrastrutture (Tav, Pedemontana, Valdastico Nord per il nostro territorio) e l’istruzione – continua Vescovi – sono pilastri portanti per l’economia: se anche uno solo dei tre cade, poi a pagarla cara saranno gli italiani, specialmente quelli meno attrezzati a pararne i colpi. A questo proposito, con la crisi ci siamo tragicamente resi contro di quanti danni faccia il mostruoso debito pubblico che pesa sulle nostre teste. Non possiamo permetterci una gestione dei conti che non tenga conto di questo, la pena è mettere un’ipoteca sul futuro dei nostri figli. Allora sì che si farebbe la storia e non sarebbe una cosa di cui andare orgogliosi”.

Infine, il presidente degli Industriali vicentini, si rivolge al governo richiamando il primo articolo della Costituzione. “All’alba di un esecutivo che vede alla sua guida una nuova classe politica – ha detto -, non ci resta che fare un augurio al presidente del Consiglio e ai ministri affinché sia metta al centro il tema principe del lavoro, quello di cui le persone che lavorano nelle imprese vicentine sono un’espressione di eccellenza. Un augurio particolare, infine, va fatto a Erika Stefani, persona seria, capace e fortemente legata al nostro territorio”.

E per quanto riguarda la nomina a ministro per gli affari regionali di Erica Stefani, c’è da registrare anche la soddisfazione del consigliere comunale e candidato nel centrodestra a Vicenza Claudio Cicero. “Desidero felicitarmi con la senatrice Stefani per la sua nomina a ministro – scrive in un breve messaggio -. Da troppi anni Vicenza pagava una sotto rappresentazione in seno al governo nazionale, dove invece ora, la senatrice Stefani, potrà portare la voce della nostra città. Sono certo che, oltre alla specifica delega, questa nomina rappresenti un’importante occasione per il territorio vicentino, se saprà fare squadra attorno alle sue esigenze e alla neo ministra, alla quale auguro buon lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *