Francesco Rucco
Francesco Rucco

Francesco Rucco nuovo sindaco di Vicenza

Vicenza – Non è stato forse un testa a testa ma quasi. La sicurezza che Francesco Rucco fosse il nuovo sindaco di Vicenza è arrivata infatti solo poco prima dell’alba, dopo una notte di scrutinio nella quale il candidato del centrodestra è stato sempre in vantaggio ma senza la certezza di superare la fatidica soglia del 50% che evita il secondo turno di ballottaggio. Fino alle 3, a quasi metà delle sezioni scrutinate Rucco infatti aveva poco più del 49% ed il suo avversario di Centrosinistra il 46. Poi nel cuore della notte la forbice si è ampliata.

Ad urne chiuse il risultato finale attribuisce il 50,64% dei voti a Rucco ed il 45,87% a Dalla Rosa. Nessun ballottaggio necessario dunque, il centrodestra si è ripreso Vicenza dopo dieci anni di amministrazione Variati. A grande distanza gli altri candidati, con Filippo Albertin, di Potere al Popolo al terzo posto con l’1,08%. Questo il risultato dei voti alle liste, mentre questo è quello delle preferenze raccolte dai singoli candidati

Un dato piuttosto significativo è quello dell’affluenza alle urne, che ha superato appena il 55%, a testimonianza che la disaffezione della gente alla politica è tutt’altro che superata. Da ricordare che sul dato della partecipazione al voto ha certamente influito la mancanza di un candidato e di una lista del Movimenti 5 Stelle, cosa che ha probailmente fatto rimanere a casa un gran numero di lettori pentastellati.

“Mi complimento con il neosindaco Francesco Rucco – ha scritto in una nota, questa mattina, il sindaco uscente, Achille Variati -. I cittadini gli hanno affidato il delicato compito di amministrare Vicenza per i prossimi anni, compito duro ma nel contempo straordinario. I problemi e le difficoltà non mancheranno, ma sono certo che saprà affrontarli con il massimo impegno. Buon lavoro quindi al sindaco e buon lavoro ai consiglieri comunali eletti”.

Per quanto riguarda la composizione del nuovo consiglio comunale di Vicenza, i vincitori hanno conquistato venti consiglieri, mentre sono undici quelli che vanno all’opposizione (oltre naturalmente a quello che spetta al candidato sconfitto Otello dalla Rosa). Nessun consigliere invece per le altre liste in lizza, ovvero Siamo Veneto, Potere al Popolo, No privilegi politici e Grande Nord. Dei 20 seggi di maggioranza, la metà andranno alla lista civica Rucco Sindaco, sette  alla Lega, due a Forza Italia, uno alla lista Cicero impegno a 360 gradi. Per quanto riguarda l’opposizione, il Partito Democratico avrà sei seggi, due la lista Da adesso in poi, ed uno a testa infine per le liste Vinova, Quartieri al centro e Coalizione civica.

Quanto ai nomi degli eletti, per la maggioranza sono: Silvio Giovine, Marco Lunardi, Valerio Sorrentino, Nicolò Naclerio, Leonardo De Marzo, Lucio Zoppello, Valeria Porelli, Andrea Berengo, Simona Siotto, Ivan Danchielli (Rucco Sindaco); Roberto Ciambetti, Matteo Celebron, Cristina Tolio, Jacopo Maltauro, Andrea Pellizzari, Roberta Albiero, Silvia Maino (Lega); Marco Zocca, Roberto Cattaneo (Forza Italia); Claudio Cicero (Lista Cicero).

All’opposizione invece sono eletti: Isabella Sala, Cristiano Spiller, Cristina Balbi, Alessandro Marchetti, Alessandra Marobin, Giovanni Battista Rolando (Partito Democratico); Giovanni Selmo, Sandro Pupillo (Vicenza Capoluogo); Ennio Tosetto (Vinova); Raffaele Colombara (Quartieri del Centro); Ciro Asproso (Coalizione Civica).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *