Breaking News
Palazzo Leoni Montanari
Palazzo Leoni Montanari

Equizi: “Vicenza città della cultura e dell’arte”

Da Franca Equizi, candidato sindaco di Vicenza per la Confederazione Grande Nord, riceviamo e pubblichiamo

*****

Vicenza – La nostra splendida Vicenza è una Venezia in miniatura, ma i turisti si fermano per qualche ora, al massimo per un fine settimana. E’ conosciuta nel mondo come la città del Palladio, ma pochi, anche fra i vicentini, conoscono realmente il nostro immenso patrimonio storico di palazzi, chiese, oratori, resti romani, ville, libri antichi, collezioni antiche e altro. I nostri musei, per motivi di spazio, hanno i magazzini pieni di opere che non possono essere ammirate da nessuno.

Franca Equizi
Franca Equizi

Vicenza non è solo Palladio. Noi siamo favorevoli alle grandi mostre, ma siamo consapevoli che possono essere organizzate anche in altre città. Dobbiamo, per aumentare il turismo e la cultura, far conoscere tutto quell’immenso patrimonio che può essere ammirato solo visitando la nostra città. Con noi Vicenza diventerà la città della cultura e dell’arte in pochi punti:

  • Creazione di un polo museale che comprenderà oltre al Chiericati, il Museo naturalistico archeologico, il Palladio museum, la Biblioteca La Vigna, la Biblioteca Bertoliana, le Gallerie di Palazzo Leoni Montanari, il Museo del gioiello e nuovi edifici espositivi come l’ex macello e l’ex tribunale. Le opere devono essere esposte non immagazzinate.
  • Sottoscrizione di accordi con privati e enti per l’apertura di palazzi, ville, chiese, oratori e non solo in centro, ma anche nei quartieri.
  • Promozione, in accordo con gli operatori turistici, di pacchetti minimo settimanali con visite alla Vicenza Romana, medievale, barocca, palladiana, a oratori, chiese, palazzi e ville.
  • Eliminazione della tassa di soggiorno che consideriamo un’inutile balzello.
  • Revisione degli accordi con il Consorzio VicenzaE’, infatti, riteniamo esagerati i contributi dati loro. Il comune, dal 2015 al 2018, ha previsto finanziamenti per circa euro ottocentomila.
  • Apertura di uffici informazione per i turisti gestiti dal comune, il primo in stazione, assumendo personale e guide esperte e preparate (ce ne sono molte a Vicenza).
  • Istituzione di aree attrezzate per i camperesti, bus navetta per le visite alle ville e di un’app dedicata.

Il nostro assessore alla cultura, non alla crescita come nella passata amministrazione, sarà una persona molto esperta e competente che ama profondamente la nostra città e il suo immenso patrimonio. La cultura e non solo, con noi, sarà risollevata dopo anni di abbandono e mala gestione.

Franca Equizi – Candidato sindaco Confederazione Grande Nord

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *