Elezioni, i nuovi sindaci degli altri comuni al voto

Vicenza – Turno di elezioni amministrative, ieri, 10 giugno, come si sa, anche per altri nove comuni del vicentino, oltre alla stessa Vicenza. Nessuno degli altri comuni supera la soglia dei 15 mila abitanti, quindi non era previsto alcun eventuale ballottaggio, e c’era quindi la certezza di avere subito i nomi dei primi cittadini eletti, avessero o meno superato la metà dei consensi dei votanti. Tra l’altro, nei comuni dove c’erano più di due candidati, il vincitore spesso non è arrivato alla soglia del 50%, quindi abbiamo anche sindaci eletti con il 30% dei voti o poco più.

Così a Marostica ad esempio, dove il candidato della Lega, Matteo Mozzo, è il nuovo sindaco, ed è stato eletto con meno del 38%, superando l’ex senatore del Pd Giorgio Santini che si è fermato poco sopra il 29%. Al terzo posto la candidata civica Maria Tertesa Costa, alla quale è andato quasi il 21%.  Infine Marica Della Valle, anche lei di centrisinistra, sindaco uscente, che si è fermata appena sopra il 16%. Ha fatto cappotto invece il sindaco uscente di Chiampo, Matteo Macilotti, che si ricandidava per un secondo mandato e che ha raccolto il 90% dei voti, lasciando sotto il 10% lo sfidante leghista Mariano Vantin.

A Bolzano Vicentino i candidati erano tre, e l’ha spuntata Daniele Galvan, confermato per un secondo mandato con il 41,6% dei voti. A dieci punti di distanza il suo avversario Gianluigi Feltrin, con il 31,9, e terzo è Massimo Bedin con il 29,5. Elezioni con risultato pieno a Barbarano Mossano, il nuovo comune nato in febbraio dalla fusione dei due paesi dell’Area berica. Il primo sindaco del nuovo ente è Cristiano Pretto che ha raccolto il 69,6% dei consensi, lasciando solo il 30,5% al suo avversario, Carlo Pegoraro, della Lega.

Castelgomberto ha vinto Davide Dorantini, con il 56,9%, lasciando al 33,8% il suo avversario più diretto, il vicesindaco uscente Giuliano De Franceschi. Il terzo candidato, Andrea Cocco si è fermato al 9,2%. Vittoria convincente anche per Ivo Boscardin, ad Enego, eletto sindaco con il 66,5%, mentre al suo avversario, Davide Allegri, è andato il 33,41%. Confermato per un secondo mandato, a Quinto Vicentino, il sindaco uscente Renzo Segato, che ha raccolto il 56,4% dei consensi superando Andrea Miazzolo che si è fermato al 43,54%.

Partita combattuta invece a Recoaro Terme, dove i candidati erano ben quattro. Ha prevalso Davide Branco, eletto con il 39,3%, secondo è Andrea Cecchetto, con il 29,5%, terza Sonia Benetti, con il 17%. Deludente  la performance del sindaco uscente Giovanni Ceola che si è fermato poco sopra il 14% dei consensi. Infine ha fatto il pieno di voti, a Rossano Veneto, Morena Martini, anche lei sindaco uscente, di centrodestra, ma riconfermata con la percentuale bulgara del 70%. I suoi avversari erano Paola Ganassin, che ha preso poco meno del 16% e Gilberto Trevisan, al 14%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *