Breaking News
Aumentare Varchi elettronici e telecamere è una delle proposte di Dalla Rosa in tema di sicurezza
Aumentare Varchi elettronici e telecamere è una delle proposte di Dalla Rosa in tema di sicurezza

Dalla Rosa: “Prima sfida? La sicurezza”

Vicenza – Sicurezza; ambiente e qualità della vita; sociale e quartieri; sviluppo economico, lavoro, formazione e cultura sono, per il candidato sindaco Otello Dalla Rosa, i quattro temi strategici per la Vicenza di domani. “Quattro sfide che abbiamo posto al centro della nostra campagna elettorale – ha approfondito Dalla Rosa -, attorno alle quali si gioca il futuro della nostra città e che saranno al centro delle politiche che attueremo, in caso di elezione”

“La sicurezza – ha precisato, presentando il primo importante tema – è un problema che si può risolvere solo con un approccio manageriale, vale a dire individuando le migliori soluzioni tecnologiche di supporto, guardando alle esperienze delle più avanzate città del mondo, migliorando il coordinamento e la gestione delle risorse esistenti e la collaborazione tra i diversi soggetti impegnati ogni giorno sul campo. Per questo io ci metto la faccia e terrò, in caso di elezione, la delega alla sicurezza. E non sarà solo simbolicamente: salirò sulle volanti della polizia ogni volta che sarà necessario”.

“La tecnologia può farci fare un concreto salto di qualità nella sorveglianza e nella prevenzione. Doteremo la polizia locale di body cam e metteremo a disposizione di ogni cittadino una app di emergenza, grazie alla quale, con un semplice clic dal proprio telefono, si potrà chiedere il soccorso della polizia. Doteremo la città di sistemi di controllo dei varchi di accesso, in grado di riconoscere auto senza assicurazione o rubate, e di cento telecamere intelligenti, capaci di riconoscimento facciale, da piazzare in tutti i luoghi dove si segnalano problemi di degrado con funzione di monitoraggio, di dissuasione, di repressione, oltre che di prevenzione per l’antiterrorismo”.

“Grazie al completo rifacimento dell’illuminazione a led ridaremo inoltre luce ai luoghi oggi bui del centro e dei quartieri, dove reintrodurremo anche la figura del vigile di quartiere. Tutto questo verrà accompagnato da un potenziamento dell’organico della polizia locale con assunzioni di nuovi vigili, fino a raggiungere la copertura dell’organico previsto”.

Particolare attenzione sarà riservata a quelle zone (ad esempio Campo Marzo, l’area della stazione, corso san Felice, viale Verona, viale san Lazzaro e i portici di Monte Berico, solo per citarne alcune) che oggi presentano le maggiori situazioni di criticità. “Il piano sicurezza e antidegrado indicherà le misure da attuare per trasformare i luoghi del degrado in luoghi della quotidianità con l’obiettivo di una loro restituzione ai cittadini”.

“Aumenteremo la sorveglianza, anche con camper attrezzati della polizia locale e passaggi notturni mirati, ci saranno interventi di pulizia, presenza di unità di animatori di strada, apposite ordinanze di vendita e consumo bevande alcoliche, attività di riprogettazione urbana, passaggi di pattuglie antidegrado, custodia fissa nei parchi”.

“Un intervento concreto, deciso e mirato – ha concluso Dalla Rosa -. Per questo motivo procederemo al potenziamento delle pattuglie antidegrado e all’istituzione di squadre di operatori a metà tra sociale e sicurezza urbana, alla creazione di un Osservatorio per la sicurezza, con la partecipazione della realtà del territorio a partire dai comitati di quartiere, e a un sempre maggiore coordinamento con i comuni vicini, per ragionare come città vasta e migliorare la capacità di risposta ai problemi del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *