Breaking News

Dagli ai migranti e ai rom! (Per nascondere il resto)

Vicenza – Davvero un brutto periodo storico quello che il nostro paese sta vivendo, un periodo nel quale sta venendo fuori la parte peggiore di noi stessi. Razzismo, egoismo di bassa lega, banalità e semplificazione di problemi e, non meno grave, l’ottusità di chi crede a menzogne e strumentalizzazioni che hanno il solo scopo di non far parlare dei veri problemi. La nostra economia fa acqua da tutte le parti perché il paese continua ad essere saccheggiato dalla corruzione, dal malaffare, dal clientelismo e dal nepotismo, dall’evasione fiscale.

Ci viene invece data in pasto e venduta, come il  problema che è causa di tutto, la questione dei migranti e dei nomadi, tanto per trovare qualcosa sui cui far sfogare il malumore dell’opinione pubblica e non far parlare del saccheggio di cui sopra. E noi che facciamo? Che fanno gli italiani? Abboccano, guardano il dito mentre si indica la luna, si fanno saccheggiare e spennare ancora un po’. Complimenti, siamo davvero i degni eredi di quel popolo di santi, poeti, navigatori ed eroi che ha scritto pagine tra le più importanti della storia dell’uomo!

Giusto per la cronaca, ricordiamo la polemica di questi giorni a proposito del censimento dei nomadi, ipotizzato, con un velo di razzismo, dal ministro dell’Interno Salvini. L’altra parte della maggioranza di governo, ovvero il Movimento 5 Stelle, ha già detto che non ci sarà nessun censimento di questo genere, ovvero su base etnica, ma intanto è servito per far “parlare d’altro gli italiani”. E poi c’è l’eterna questione migranti, sulla quale nulla si fa di concreto, anche per poter cavalcare l’onda in chiave elettorale e di consenso, e farlo per il tempo più lungo possibile.

Su questo tema c’è polemica in queste ore per una iniziativa pubblicitaria, che non fa che gettare altra benzina sul fuoco, del Gruppo Benetton e del suo fotografo simbolo, Oliviero Toscani. L’iniziativa è stata definita “squallida” da Salvini, ma con loro se la prende soprattutto la destra estrema, che li accusa di strumentalizzare i viaggi della morte dei migranti nel Mediterraneo a fini pubblicitari. Barconi e migranti disperati, quindi, sui manifesti pubblicitari della Benetton. L’affondo più duro arriva da Forza Nuova Veneto che apostrofa Toscani ricordandogli che “lavora per un’azienda che, da anni, delocalizza la catena produttiva in Bangladesh, sottopagando i dipendenti, sfruttandoli e violando ogni norma per la sicurezza”.

Sempre Forza Nuova infine, difende l’idea di Salvini di schedare i nomadi, ricordando che anche noi, di fatto, siamo schedati fin dalla nascita, dall’anagrafe, da un codice fiscale e dal dover comunicare allo Stato ogni nostro cambio di indirizzo. “Si proceda a censire i rom presenti nei campi cittadini e in provincia – scrive in una nota il gruppo vicentino del movimento di estrema destra -. Nulla che possa essere definito razzismo, nulla di xenofobo. Si tratta solo di far rispettare delle regole comunitarie a cui tutti devono sottostare”.

F.O.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *