Breaking News
Bassano, trovato e già rimosso ordigno bellico

Bassano, due incontri su urbanistica e edilizia

Bassano del Grappa – L’amministrazione comunale di Bassano del Grappa ha organizzato per le prossime settimane due momenti di presentazione e confronto in ambito urbanistico edilizio, uno riservato ai tecnici e alle associazioni, e dedicato alla variante di revisione al Regolamento edilizio comunale, l’altro aperto a tutta la cittadinanza di partecipazione alla fase preliminare all’adozione della “Variante di revisione parziale al Piano degli interventi”. Il primo incontro è in programma per martedì 26 giugno, alle 17, presso la sala Chilesotti del Museo civico, e vi sarà presentata e discussa la bozza di revisione del Regolamento edilizio comunale (scaricabile da questo sito).

Il secondo incontro si terrà invece martedì 3 luglio, alle, presso la sala Bellavitis di via Beata Giovanna, e servirà a presentare la variante di revisione parziale al Piano degli Interventi  e le sue principali tematiche come l’aggiornamento dei vincoli, l’adeguamento delle norme tecniche operative ed alcune modifiche alla zonizzazione (la documentazione sarà disponibile per la consultazione a partire dal giorno 29 giugno).

Eventuali informazioni posso essere richieste, per la “Variante di revisione al regolamento edilizio comunale” al Servizio edilizia, ai seguenti recapiti telefonici: 0424 519665 oppure 0424 519668, mentre per la “Variante di revisione parziale al Piano degli interventi” al Servizio urbanistica sostenibile ai numeri 0424 519673 – 519622 – 519677.

“L’azione legislativa degli ultimi anni – ha ricordato l’assessore Linda Munari – ha introdotto importanti semplificazioni normative che hanno interessato nel complesso l’attività edilizia con la ridefinizione della disciplina dei titoli edilizi e con l’ampliamento degli interventi liberi e degli interventi ad efficacia immediata a mezzo di istanze, segnalazioni e comunicazioni. In parallelo abbiamo assistito alla promulgazione di leggi con disposizioni di dettaglio anche in deroga ai piani urbanistici  e alla adozione di moduli unificati per la presentazione delle pratiche. In un quadro così complesso, pur mantenendo fermo l’obiettivo della definizione di un nuovo Regolamento edilizio coordinato perlomeno a livello regionale, è necessario intervenire preliminarmente sul testo vigente per adeguarlo e aggiornarlo alle più recenti disposizioni normative”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *