Vicenzavicenzareport

Vicenza, multe salate per l’abbandono dei rifiuti

Vicenza – Un incontro sul campo, in piazzale Bologna, a Vicenza, per fare il punto sul tema della gestione dei rifiuti e del loro abbandono nelle vicinanza (ma in ogni caso fuori) degli appositi cassonetti. L’appuntamento, in programma questa mattina, è stato organizzato dagli esponenti della lista Quartieri al centro, che sostiene il candidato sindaco Otello Dalla Rosa.

“Quello del corretto smaltimento dei rifiuti – ha sottolineato Raffaele Colombara, consigliere comunale e candidato per la lista Quartieri al centro – è un problema molto sentito nei quartieri ed è senza dubbio tra le principali questioni che ci vengono segnalati dai cittadini. Tutti abbiamo l’ambizione di vivere in una città pulita e ordinata, ma per farlo l’impegno è duplice: da parte di Aim Ambiente, che ha in carico la gestione e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, e da parte di ogni vicentino che dovrebbe avere a cuore la corretta differenziazione”.

“Riconosciamo l’intensa azione che l’azienda che cura il ciclo integrale dei rifiuti urbani in città riserva all’informazione e sensibilizzazione dei cittadini. Occorre proseguire su questa linea, ma siamo convinti si debba fare di più. Quello che intendiamo proporre è l’aumento delle sanzioni amministrative fino alle somme massime esigibili, l’intensificazione dei controlli da eseguire con auto-civetta e con il supporto delle telecamere e lo studio di un diverso posizionamento dei cassonetti. Questo in particolare in alcune zone, per far desistere quegli incivili che sostano al volo, lasciano a terra i rifiuti senza remore e poi fuggono indisturbati”.

“Quando si parla di degrado e di decoro – ha concluso Colombara – c’è chi preferisce fermarsi a denunciare un problema, riversando sugli altri la responsabilità di provvedere ad una soluzione, e chi, invece, sceglie la via delle azioni concrete. In una città che è riuscita ad arrivare al 74% di raccolta differenziata, dal 49% di dieci anni fa, siamo certi si possa chiedere di fare ancora meglio. Per questo motivo invitiamo i cittadini a continuare a denunciare questi fenomeni, impegnandoci anche con la futura amministrazione a tenere nella dovuta considerazione le segnalazioni”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button