Vicenza, al Teatro Olimpico torna il Premio Faber

Vicenza – Si rinnova sabato 26 maggio l’appuntamento con il Premio Faber Teatro, il riconoscimento che Confartigianato Vicenza attribuisce ai vincitori della Maschera d’Oro, il concorso nazionale della prosa amatoriale che si svolge nella nostra città su iniziativa della Fita del Veneto, giunto quest’anno alla sua trentesima edizione. Com’è noto, il premio consente alla compagnia vincitrice di esibirsi, in una serata con ingresso a invito, sul palcoscenico palladiano del Teatro Olimpico.

A calcare le scene del prestigioso teatro vicentino sarà quest’anno la compagnia Nuovo teatro stabile di Mascalucia (Catania), che rappresenterà “Uno sguardo dal ponte”, di Arthur Miller, lo spettacolo con cui si è aggiudicata la Maschera d’Oro 2018, in uno speciale allestimento curato dalla regista Rita Re.

“Da ventiquattro anni – sottolinea il presidente della Confartigianato vicentina, Agostino Bonomo – con il Premio Faber vogliamo ribadire l’affinità tra il mondo delle nostre piccole imprese e lo spirito degli ‘artigiani del teatro’ sui comuni valori dell’impegno, della capacità di lavoro, della creatività, così come nello strettissimo rapporto con il tessuto sociale del territorio”.

“Lo speciale rapporto esistente tra Fita Veneto e Confartigianato Vicenza – gli fa eco Aldo Zordan, presidente del Festival e vicepresidente nazionale Fita – continua a essere un esempio virtuoso di come due mondi all’apparenza lontani come teatro e impresa possano trovare punti d’incontro reali, con significative ricadute, anche economiche, a vantaggio del territorio e della società”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *