Teatro, torna ad Arzignano il progetto By Pass

Arzignano – Al via ad Arzignano, il 9 maggio, l’iniziativa “By Pass Festival” progetto nato otto anni fa con il quale si intende proporre in molti luoghi città una serie di eventi legati al mondo del teatro, nell’arco di cinque giorni, da mercoledì 9 a domenica 13 maggio. L’obiettivo è quello di coinvolgere nell’esperienza teatrale tanti cittadini, anche non esperti di questo mondo. Il coinvolgimento sarà guidato da numerose performance all’interno di locali pubblici, in orari diurni, e da incursioni di spettacolo all’interno di spazi non convenzionali.

Vi saranno anche laboratori gratuiti con le compagnie teatrali che si esibiscono nell’ambito del festival, come recita il programma: tre incontri per assaggiare il modo di lavorare delle compagnie e condividere con gli attori sensazioni, impressioni e curiosità. “Nessuna esperienza pregressa richiesta – spiegano gli organizzatori -, nessuna abilità specifica, nessuna ansia da prestazione, nessuna prestazione. Un prestito, anzi un regalo, che gli artisti offrono a tutti coloro che vorranno vivere con loro uno spazio di assoluta libertà e totale sospensione del giudizio. Un punto di vista differente per mettersi in relazione con se stessi e gli altri, senza pretese, nemmeno quella di capire, ma poi forse capire meglio cosa a volte sembra celarsi dietro uno spettacolo di teatro contemporaneo”.

Il festival, del quale si può trovare un sintetico ma dettagliato programma anche in questa pagina, darà spazio anche alla danza, in particolare al teatro danza, come mezzo di espressione artistica, che andrà ad aggiungersi agli altri linguaggi innovativi che da sempre contraddistinguono gli spettacoli teatrali proposti da By Pass.

“Siamo all’ottavo anno di questa iniziativa che, con decine di appuntamenti, coinvolge diversi punti della nostra città – ha ricordato l’assessore alla cultura del Comune di Arzignano, Mattia Pieropan -. E’ inoltre una iniziativa che si rivolge ad ogni genere di pubblico. Il teatro contemporaneo ha, infatti, un linguaggio moderno e attrattivo per chiunque. Mi rivolgo soprattutto al pubblico giovane, affinché partecipi, anche perché può iniziare un percorso di avvicinamento a questa arte così affascinante e attrattiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità