Sfruttamento del lavoro. 36enne in manette

Orgiano – E’ con l’accusa di sfruttamento del lavoro che Samid Abdelghani, un cittadino marocchino residente ad Arcole, in provincia di Verona, gravato da precedenti di polizia, è stato arrestato ieri dai carabinieri. A condurre l’attività, finalizzata proprio al contrasto del lavoro nero e dell’immigrazione clandestina, sono stati i militari delle Stazioni di Sossano e di Campiglia dei Berici, assieme al Nucleo carabinieri ispettorato del lavoro di Vicenza.

Nell’ambito di questa operazione sono stati anche denunciati sei cittadini marocchini, domiciliati in altrettanti comuni della provincia scaligera, in quanto, dai controlli, è emersa la loro situazione di clandestini nel territorio nazionale.

Tutto è iniziato nella serata di giovedì 3 maggio, con il controllo, da parte dei carabinieri, di un furgone nel territorio comunale di Orgiano. A bordo c’erano Abdelghani, alla guida del veicolo, e i suoi connazionali. Considerato che questi ultimi non avevano con loro documenti di identità, sono stati accompagnati al Comando provinciale dei carabinieri di Vicenza per l’identificazione e il fotosegnalamento.

I controlli, oltre ad accertare la loro presenza irregolare in Italia, hanno permesso agli uomini dell’arma di scoprire che, qualche ora prima del controllo, il 36enne avrebbe contattato i suoi connazionali proponendo loro un lavoro in un allevamento avicolo non ancora individuato, con una retribuzione di 5 euro l’ora. Una cifra ben al di sotto di quanto stabilito dai contratti collettivi nazionali o territoriali.

Alla luce di quanto emerso, Abdelghani è stato arrestato e accompagnato nella casa circondariale “Del Papa”, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Gli accertamenti proseguiranno per individuare l’allevamento dove i sei avrebbero dovuto essere impiegati come manodopera e per approfondire l’eventuale ruolo del 36enne in altre situazioni analoghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità