Agenti faunistici al lavoro, a Rosà, per contrastare l'abbandono dei rifiuti. Immagine di repertorio
Agenti faunistici al lavoro, a Rosà, per contrastare l'abbandono dei rifiuti. Immagine di repertorio

Rosà, misure contro l’abbandono dei rifiuti

Rosà – Nei giorni scorsi la giunta comunale di Rosà ha approvato una convenzione con l’associazione volontaria del corpo Agenti faunistici ambientali zoofili dell’associazione Italcaccia di Vicenza. L’accordo, concluso con l’obiettivo di contrastare l’odioso fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, fa riferimento ad una attività di vigilanza sul territorio in materia di tutela della salute pubblica, dell’ambiente e del controllo zoofilo e zootecnico.

I volontari usciranno a coppie ed indosseranno una divisa ben riconoscibili. Oltre che all’attività di contrasto all’abbandono selvaggio dei rifiuti, gli operanti si occuperanno anche del controllo dell’iscrizione dei cani all’apposito registro, dell’abbandono di animali e, soprattutto, dell’osservanza delle disposizioni sulla raccolta di deiezioni canine e della corretta conduzione di animali, nel rispetto della normativa differenziata sulle diverse razze.

Con cadenza mensile, gli agenti forniranno al primo cittadino rosatese, Paolo Bordignon, una relazione sull’attività svolta nel controllo del territorio. Il rapporto sarà realizzato in sintonia con il Comando di polizia municipale.

“Se è vero che nel 2017 – ha sottolineato il sindaco – il Comune di Rosà ha potuto vantare il primato della più alta percentuale di raccolta differenziata tra tutti i Comuni del bacino Etra, non si può tacere il fatto che, purtroppo, ci sono ancora delle persone prive di ogni senso civico che abbandonano i rifiuti, soprattutto nelle campagne e nelle rogge”.

“È proprio su questo punto che stiamo concentrando parte della nostra attenzione perché questa pratica incivile venga debellato. A supporto del personale di polizia locale abbiamo per questo attivato, per un anno, la convezione con gli Agenti faunistici ambientali, i quali, in caso di riscontro diretto di trasgressione, potranno intervenire con l’emissione di multe, vista la nomina di agenti accertatori».

Oltre al contrasto sull’abbandono selvaggio dei rifiuti, i volontari che usciranno a coppie ed indosseranno una divisa ben riconoscibili, si occuperanno anche del controllo dell’iscrizione dei cani all’apposito registro, dell’abbandono di animali e, soprattutto, dell’osservanza delle disposizioni sulla raccolta di deiezioni canine e della corretta conduzione di animali, nel rispetto della normativa differenziata sulle diverse razze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *