La base militare americana nell'area ex Dal Molin
La base militare americana, con davanti l'area ex Dal Molin

Parco della Pace, il lupo perde il pelo ma non il vizio

Vicenza – “Il lupo perde il pelo ma non il vizio. L’esponente candidato sindaco di Vicenza della destra cittadina, Francesco Rucco, ha sottoscritto pubblicamente l’impegno che in caso di elezione trasformerà il Parco della Pace in una nuova lottizzazione travestita da polo per la protezione civile e introdurrà una pista di decollo e atterraggio, che finirà  per essere utilizzata dall’esercito americano oltre che dai privati. Ci ricordiamo tutti ciò che il progetto originario prevedeva a fianco della base americana: una pista di decollo”.

Sono le parole con cui anche il Movimento 5 Stelle di Vicenza, in una nota firmata da Francesco Di Bartolo (anche lui candidato sindaco) e dal consigliere comunale uscente Daniele Ferrarin, si inserisce nella polemica a distanza tra i candidati di centro destra e centro sinistra, Rucco appunto e Otello dalla Rosa, a proposito di progetti per l’uso futuro  della grande area verde dell’ex aeroporto Dal Molin, adiacente alla base americana Del Din.

Come è noto l’attuale amministrazione guidata da Achille Variati ha puntato su una riqualificazione come parco publico di quell’area, con molto verde, impianti sportivi e spazi polifunzionali. La destra invece è di tutt’altro avviso e pensa ad un utilizzo diverso dell’area, anche realizzandovi una pista di atterraggio.

“Evidentemente a Rucco – continua infatti il Movimento 5 Stelle -, ex capogruppo di Alleanza Nazionale che votò Sì all’insediamento della base americana nel famigerato consiglio comunale del 24 ottobre del 2006, assieme ai suoi soci Sorrentino e Cicero, vuole calpestare nuovamente la dignità di questa città per regalarne altri pezzi  alla cementificazione e alla militarizzazione del territorio. Borgo Berga e Dal Molin sono l’eredità che la giunta Hullweck e Rucco ci ha lasciato e contro cui lotteremo fino alla fine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità