lunedì , 1 Marzo 2021

Mura scaligere, concluso il restauro della Torre 2

Vicenza – Conclusi di recente, a Vicenza, i lavori di restauro della torre scaligera in contra’ Mure della Rocchetta, la torre 2, iniziati a fine gennaio. Con il restauro sono state riaperte le porte laterali al secondo piano, a livello del cammino di ronda perduto, offrendo così una nuova prospettiva verso la città. Sono state riaperte internamente anche le arciere al primo piano ed è stato recuperato lospanciamento che presentava il muro verso contra’ Mure della Rocchetta.

La torre, compresa tra edifici privati, versava in uno stato di conservazione critico e presentava una situazione di degrado generalizzato. Si è provveduto così ad un generale consolidamento strutturale con l’inserimento di tiranti in acciaio inox, con interventi di “cuci-scuci” per rinsaldare le murature originarie, e con la posa di una maglia strutturale con filo in acciaio nella porzione del fronte di gola il cui paramento murario destava maggiori criticità dal punto di vista statico.

Le murature esterne, in mattoni faccia a vista, sono state ripulite e le fughe ristilate. Gli interni sono stati intonacati con malte dalla finitura superficiale idonea al contesto storico. E’ stata inoltre rifatta la copertura lignea a due falde con guaina e manto in coppi, sostituendo le porzioni non più recuperabili perché marcescenti, della vecchia struttura lignea di sostegno.

All’interno sono state realizzate due scale in legno per collegare i nuovi tre solai, anch’essi in legno, con fattura analoga a quella rinvenuta in un’altra torre. Sono stati posati nuovi serramenti esterni. E’ stato realizzato un nuovo impianto elettrico con tubazione in rame a vista e un nuovo impianto di illuminazione a led.

Hanno completato il recupero una pulizia generale, anche degli elementi in pietra, la rimozione dei ganci, delle staffe di ferro, dei vecchi pluviali e dei canali di gronda (sostituiti con un nuovo sistema di smaltimento delle acque meteoriche). Per finire si è provveduto alla realizzazione di una nuova pavimentazione esterna, su suolo stradale, per garantire una fascia di rispetto dalla corsia di circolazione e di sosta delle auto. Non appena sarà conclusa la pulizia della parte di muratura accanto alla Torre verranno tolte le protezioni e il manufatto, perfettamente agibile, potrà essere messo a disposizione della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità