Maltempo, è ancora stato di attenzione in Veneto

Venezia – La condizione di instabilità metereologica che ha caratterizzato la situazione del Veneto nei giorni scorsi non accenna a modificarsi. Sulla base delle previsioni meteo emesse da Arpav, infatti, il Centro funzionale decentrato della Protezione civile regionale ha confermato lo stato di attenzione per possibili criticità idrogeologiche, dalle 14 di oggi, mercoledì 30 maggio, fino alle 8 di dopodomani, venerdì primo giugno, in quasi tutti i bacini idrografici.

Lo stato di attenzione interesserà dunque tutto il territorio regionale, ad esclusione dei bacini del Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna (Vene-F) e del Livenza, Lemene e Tagliamento (Vene-G). Questa situazione di forte variabilità del meteo è dovuta al permanere di una circolazione ciclonica sulla Spagna, sulla Francia e sulla zona del Mediterraneo occidentale, con masse d’aria calda e umida sulla regione.

“Una situazione, questa – ha precisato una nota di Palazzo Balbi – che potrà determinare ancora dei tratti di instabilità sulla nostra regione, con possibilità di locali rovesci e temporali, specie sulle zone montane, pedemontane e sulla pianura interna. Sebbene l’instabilità sia un po’ minore rispetto a quella che ha caratterizzato i giorni scorsi, non si possono escludere isolati fenomeni intensi sulle zone indicate.  “Visti i fenomeni meteorologici previsti, le possibili criticità idrogeologiche sono riferite allo scenario per temporali forti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *