Economia

Lavoratori della logistica di nuovo in agitazione

Isola Vicentina – Non c’è pace nel vicentino, sul fronte sindacale, nel settore della logistica, e come spesso è avvenuto in passato anche in questo caso l’agitazione nasce dal meccanismo dei cambi di appalto. Sul piede di guerra sono ora i soci lavoratori di quella che per altro è la più grande cooperativa del vicentino, Fenice Soc Coop, che si sono già attivati con presidi di protesta e lotta sindacale. Lo rende noto la Filt Cgil, rifrendosi ai propri iscritti operanti presso i cantieri del settore del fashion che si trovano nella nostra provincia, quali Dhl Supply Chain e Diesel, e si parla di circa 400 lavoratori.

In particolare, ieri c’è stato un sit in davanti al catiere del vettore Dhl, a Isola Vicentina (nella foto sopra), e i sit in proseguono anche oggi, 31 maggio, alla Diesel di Marostica e a Noventa Vicentina. “Il tutto – spiega il sindacato – a seguito di una rocambolesca vertenza iniziata con la comunicazione dell’ennesimo cambio di appalto. E’ sembrata fin dall’inizio un’azione strumentale e fittizia per togliere diritti e salario ai lavoratori. I soci dipendenti hanno reagito contestando nei modi e nei tempi il cambio di società, perché incoerente con le nuove disposizioni del contratto nazionale di lavoro della logistica”.

“In particolare – ha ricordato il segretario di Filt Cgil Vicenza, Daniele Conte, – devono essere difesi tutti i crediti previdenziali e retributivi generati dai rapporti di lavoro precedenti. E soprattutto non è possibile che i lavoratori coinvolti vengano utilizzati a chiamata, e quindi pagati unicamente per le ore in cui operano”. La Cooperativa Fenice, dopo la comunicazione di sciopero e di protesta della Filt Cgil di Vicenza, ha comunque rinunciato al cambio di appalto con una lettera inviata via telefax.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button