Breaking News
Padova, morto uno degli operai ustionati alle acciaierie

Incidenti sul lavoro, è sempre più strage

Venezia – Grave incidente sul lavoro questa mattina in Veneto, l’ennesimo. E’ successo a Padova, alle Acciaierie Venete, dove quattro operai sono rimasti gravemente ustionati, investiti da una vampata di calore proveniente dall’acciaio fuso. Alcuni di essi versano in condizioni gravissime, ed uno di loro ha ustioni su quasi tutto il corpo. Tra i primi ad intervenire a commento di quanto è successo c’è oggi il consigliere regionale Piero Ruzzante, di opposizione (Liberi e Uguali) che, rappresentando anche il suo partito esprime vicinanza e solidarietà ai feriti e alle loro famiglie.

“Le parole di solidarietà però non bastano – aggiunge -. C’è bisogno di più sicurezza nei luoghi di lavoro. Serve affermare e diffondere la cultura della prevenzione, permettere ed estendere i controlli, aumentare gli ispettori del lavoro irresponsabilmente tagliati nel corso di questi anni. In Veneto avvengono ogni giorno circa 200 infortuni sul lavoro e dall’inizio dell’anno, 29 di questi hanno avuto esito mortale. La nostra regione è nel 2018 quella con più caduti sul lavoro: una vera e propria strage”.

Liberi e Uguali di Padova ricorda anche come la sicurezza sul lavoro sia anche materia di competenza regionale ed è per questo che, nel marzo scorso, il gruppo ha presentato una mozione in consiglio regionale riprendendo i contenuti del documento “Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro”, approvato in marzo da Fim, Fiom e Uilm del Veneto.

“Aumentare e migliorare i controlli dello Spisal – suggerisce Ruzzante -, istituire un osservatorio regionale sugli infortuni, investire sulla formazione e aggiornare le norme sui quasi infortuni: sono questi i provvedimenti che la giunta veneta deve adottare con urgenza. Mi rifiuto di pensare che dopo un così grave incidente sul lavoro il prossimo consiglio regionale inizi parlando di legge elettorale e non abbia invece inizio, come proporrò, approvando le proposte che Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm Uil, hanno proposto e che io ho trasformato in una mozione che attende di essere votata. Ovviamente sarò felice di condividerla con quanti la vorranno sottoscrivere”.

Da segnalare prima di concludere che la Regione Veneto, nel pomeriggio di oggi, ha diffuso una breve nota nella quale si legge che “domani, alle 19, nel municipio di San Vendemiano (Treviso), il presidente della Regione Luca Zaia incontrerà i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil, che hanno richiesto un confronto in materia di salute e sicurezza sul lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *