ProvinciaVicenzareport

2 kg di hashish e 50 grammi di cocaina in casa

Bassano del Grappa – “Ci siamo accorti che alcuni nostri coetanei frequentano brutti giri”; “Sono cambiati, non sono più quelli di una volta, forse hanno iniziato ad assumere droghe”. Sono le preoccupazioni espresse da alcuni giovani ai carabinieri di diverse stazioni della Compagnia di Bassano del Grappa. Queste notizie hanno contribuito a supportare gli elementi già in mano ai militari riguardanti la circolazione di stupefacenti nel territorio. Informazioni che erano state raccolte nel corso di una indagine antidroga, avviata nelle scorse settimane, che si è conclusa con l’arresto di due uomini, accusati di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti.

Si tratta di H.A., un 29enne marocchino gravato da un piccolo precedente di polizia, e di M.C., un 62enne pugliese incensurato, entrambi residenti a Massanzago, in provincia di Padova. I numerosi elementi raccolti dai carabinieri marosticensi nel corso di prolungati servizi di appostamento e di pedinamento hanno permesso di individuare una potenziale fonte univoca di molti giovani del territorio, con una decisa traccia che ha condotto gli investigatori nel padovano. A supporto di queste risultanze, come detto, si sono aggiunte le segnalazioni dei ragazzi, preoccupati per la situazione dei loro coetanei.

Convinti di aver imboccato la pista giusta, i militari hanno richiesto alla Procura della Repubblica di Vicenza una perquisizione domiciliare a carico di H.A. Questo controllo, eseguito sabato 19 maggio, con l’ausilio delle unità cinofile dell’arma di Torreglia, ha consentito di trovare 50 grammi di cocaina pura e 1200 euro in contanti, oltre a materiale per taglio e confezionamento.

L’attenzione dei carabinieri di Marostica si è poi spostata su un vicino di casa del 29enne, M.C., che qualche volta era stato notato in compagnia del marocchino. Anche in questo caso l’intuizione si è rivelata vincente: in seguito alla perquisizione, infatti, sono stati recuperati più di due chili e 100 grammi fra hashish in panetti e in ovuli di pregiata resina. Il valore complessivo al dettaglio dello stupefacente supera i 30 mila euro. Non essendo pregiudicati, per i due uomini sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare...
Close
Back to top button