Vicenzavicenzareport

Caso 5 Stelle, il Psi: “Dispiace per chi ci ha creduto”

Da Luca Fantò, segretario Psi del Veneto, riceviamo e pubblichiamo l’intervento che segue, sulla mancata concessione ai 5 Stelle di Vicenza di usare il simbolo del movimento alle elezioni amministrative del 10 giugno

*****

Vicenza – Non posso unirmi al coro solidale che sta accompagnando l’assurdo divieto di utilizzo della lista imposto al Movimento 5 Stelle di Vicenza. E’ un fatto che tale partito abbia sinora sviluppato le proprie tattiche elettorali, a livello nazionale, su iniziative evidentemente calate dall’alto, seppur camuffate con l’illusoria aspirazione ad una partecipazione diretta data ad alcuni cittadini.

Dispiace certamente quindi per le cittadine ed i cittadini che in buona fede hanno sottoscritto la lista del partito di Casaleggio. Il divieto calato dalle alte sfere nazionali, sul Movimento 5 Stelle di Vicenza, offende proprio chi in tale partito ha creduto e continua a credere. Meno però dispiace per chi, facendo parte della nomenclatura pentastellata, solo ora ne lamenta gli atteggiamenti autoritari.

Questo è il partito che, insieme alla Lega, si sta preparando a governare, legittimamente, l’Italia. Noi socialisti invece cercheremo di ricostruire, nei prossimi mesi ed anni, la sinistra riformista italiana, e auspichiamo di poterlo fare insieme alle altre formazioni politiche che sentono di condividere i valori del progresso, della solidarietà e della giustizia sociale.

Luca Fantò – Segretario Psi del Veneto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button