Breaking News
Il Cammino delle apparizioni è stato testato nelle scorse settimane dal primo gruppo di camminatori
Il Cammino delle apparizioni è stato testato nelle scorse settimane dal primo gruppo di camminatori

Vicenza e Trento unite dal Cammino delle apparizioni

Thiene – Presentata nei giorni scorsi, a Thiene, una interessante opportunità in materia di turismo. Si tratta del Cammino delle apparizioni, un percorso di circa cento chilometri che tocca, come si può intuire dal titolo, tre luoghi di apparizioni mariane: Pinè, in provincia di Trento (dove la Madonna si sarebbe mostrata diverse volte, la prima nel 1729), Thiene (Madonna dell’Olmo, 1529) e Vicenza (santuario della Madonna di monte Berico, 1426 e 1428).

Un percorso, quello elaborato dall’associazione Cammino passo dopo passo, che muove tra fede, storia, cultura e natura. E’ suddiviso in cinque tappe, di una ventina di chilometri ciascuna (riconosciute sulla Credenziale fornita ad ogni pellegrino, sulla quale deve essere posto il timbro attestante il passaggio) e rientra nel più ampio Itinerario dell’Unione, lungo 1990 chilometri, che parte dal Brennero e arriva fino a Santa Maria di Leuca, in Puglia.

“Da quando sono sindaco di Valdastico – ha spiegato Claudio Guglielmi, anima del progetto – ho sempre sentito parlare di gruppi di persone che vanno in devozione alla madonna di Pinè, così ho pensato alla possibilità di unire questo luogo agli altri due importanti santuari del nostro territorio. Al di là dell’aspetto religioso, sono convinto che i nostri territorio abbiano molto alto da offrire, soprattutto nella nostra provincia e nell’alto vicentino.”

Per accompagnare i camminatori nel loro viaggio, è stata creata una apposita applicazione, che si può scaricare e poi usare offline, vale a dire senza necessità di connessione internet, come guida. All’avvio il pellegrino verrà geolocalizzato all’interno della mappa e, attorno a lui vedrà una serie di simboli con i punti di interesse (naturalistici, religiosi, storici). Cliccando su questi marker si apriranno altre pagine con tutte le informazioni utili.

“Ci tengo a sottolineare- ha sottolineato Patrizia Zuccato, presidente del Lions Club di Thiene – l’utilità, per chi decide di intraprendere questo cammino, della sezione dedicata all’accoglienza. Le indicazioni fornite permettono di conoscere le strutture convenzionate dove trovare ospitalità. L’applicazione verrà presentata ufficialmente domenica 27 maggio, in occasione di un’uscita di tutti i soci Lions”.

“Il cammino delle apparizioni – ha aggiunto Nazzareno Leonardi, destination manager dell’Ogd Pedemontana Veneta – tocca tre diocesi (Trento, Padova e Vicenza) e riprende un cammino antico, le cui tracce risalgono al Medioevo: dal nord Europa i pellegrini scendevano nella valle dell’Astico, dove c’erano degli ospizi che davano loro ospitalità, passando per i laghi di Levico e di Caldonazzo”.

Nelle prossime settimane verrà posata delle pietre, che fungeranno da punti di riferimento per i pellegrini, nelle vicinanze dei santuari, alla fine dei vari percorsi. Ogni stele avrà due parti: una pietra in marmo di asiago con all’interno una statua, in pietra tenera di Vicenza che raffigurerà una immagine storica del santuario. L’incisione è opera dello scultore Marinello di Caldogno.

Ilaria Martini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *