Breaking News
Lo Stadio Rino Mercante di Bassano del Grappa
Lo Stadio Rino Mercante di Bassano del Grappa

Calcio, a Bassano l’incubo comincia… Parla il Pd

Bassano del Grappa – “A conclusione dell’iter di acquisto del Vicenza Calcio da parte della famiglia Rosso, il circolo del Partito Democratico di Bassano del Grappa si unisce al dispiacere e alla tristezza di tutti i tifosi giallorossi per l’evolversi della situazione. Visto il mancato acquisto del titolo sportivo del Vicenza, si profila la fusione tra le due società, con partite casalinghe giocate a Vicenza e colori sociali molto biancorossi e poco giallorossi. Questa incorporazione del Vicenza con il Bassano determinerà di fatto la scomparsa del Bassano Virtus così come lo conosciamo, delle partite al Mercante, di una storia secolare fatta sì di basse categorie, ma di sano e sportivo divertimento nello stadio della nostra città”.

Di fatto, con queste parole, la vicenda dell’acquisto del Vicenza Calcio da parte di Renzo Rosso diventa anche un piccolo caso politico, anzi, di geopolitica… se ci passate la boutade. A parte gli scherzi,  non è frequente infatti che un partito politico, nel caso specifico il Pd, intervenga con parole così rammaricate e, sotto certi aspetti, critiche, su un tema che, oggettivamente, non incide più di tanto sui destini della gente. A firmare la nota difffusa oggi dal Pd bassanese sono il consiugliere comunale con delega ai rapporti con le associazioni sportive, Alessandro Faccio, e il segretario cittadino del Partito Democratico Luigi Tasca.

“Le scelte imprenditoriali del privato – sottolinea quest’ultimo – non si mettono in discussione, soprattutto dopo 22 anni in cui il pubblico bassanese ha potuto godere di promozioni e bel calcio. Quello che amareggia è, a questo punto, l’ostacolare la ripartenza di una squadra con nome Bassano, con nuovi proprietari, ma inalterati colori giallorossi e stadio”.

Alessandro Faccio invece ricorda che “come amministrazione comunale, assieme all’assessore Mazzocchin ed al sindaco Poletto, ci si è da subito attivati per ascoltare in primis le esigenze dei tifosi bassanesi, e poi per cercare di risolvere al meglio la situazione. Bassano – avverte il consigliere comunale Pd – deve avere una propria squadra di calcio”.

Sempre Faccio non manca di concludere con una nota un po’ avvelenata, mettendo in evidenza “l’esultanza un pò scomposta dalla parlamentare del Pd Daniela Sbrollini. Forse  – prosegue il consigliere dem – la troppa passione della senatrice per i colori del Vicenza le ha fatto perdere di vista che qualcuno a Bassano rischia di rimanere senza una squadra. Ci aspettiamo nel futuro un ruolo più istituzionale da parte di chi deve rappresentare l’intero territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *