Breaking News
Mondiali di ciclismo, Rucco: “Un’occasione persa”

“Bene i lavori di bonifica nell’area ex Enel di San Pio X”

Vicenza – Finalmente dopo anni di abbandono e degrado sono partiti, a Vicenza, i lavori di demolizione e bonifica nell’area ex Enel di San Pio X. Finalmente una parte importante della nostra città potrà rivivere anche per un auspicabile miglioramento del suo decoro. Dispiace però che siano state abbattute anche numerose piante per una futura razionale e funzionale estetica, “sacrificio necessario per i nuovi previsti edifici”.

Dalle comunicazioni provenienti dall’amministrazione comunale nella suddetta area dovrebbero infatti trovare spazio un nuovo supermercato, un edificio residenziale, un edificio commerciale e direzionale ed un edificio che ospiterà l’intero archivio comunale donato dall’attuale proprietà privata.

A parte le forti perplessità per un nuovo supermercato, vista la vicinanza di pochi metri, con altri due, mi piacerebbe capire perché non sia possibile destinare il costo di costruzione destinato all’archivio comunale per la ristrutturazione di uno dei tanti edifici di proprietà pubblica abbandonati destinandolo a nuovo archivio; la medesima area attualmente prevista nell’ex Enel si potrebbe trasformarla in un parcheggio destinato ai residenti viste le attuale evidenti carenze con conseguente costante intasamento nella zona.

Stessi costi per la proprietà, riduzione delle cubature edilizie previste, nessun consumo ulteriore di suolo, ristrutturazione gratuita di un edificio pubblico e miglioria ambientale per i residenti sarebbero gli evidenti vantaggi. Gli svantaggi? Chiedo aiuto a chiunque per individuarli. Grazie.

Lucio Zaltron

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *