Breaking News

Ammendola (Fi): Bomba ecologica sull’Astichello

Vicenza – “E’ dall’autunno scorso che abbiamo segnalato la bomba ecologica che permane, a Vicenza, lungo il corso del fiume Astichello, a nord dell’ospedale San Bortolo, e le foto scattate oggi (nello slider sopra) dimostrano l’indifferenza per la gravità del fatto da parte dell’amministrazione comunale uscente”. A parlare così è il vicecoordinatore cittadino di Forza Italia Ciro Ammendola, medico urologo del San Bortolo e candidato nella lista del partito di Berlusconi per Palazzo Trissino.

Ciro Ammendola
Ciro Ammendola

Si dice “molto preoccupato per la situazione delle oltre 65 tonnellate di rifiuti speciali che stazionano da anni sulla riva sinistra del fiume (dalla parte di Stradella Mora) in quello che era il sito della ditta Magrin pavimenti e asfalti ora in mano ad un curatore fallimentare”.

“Abbiamo capito che sul caso ci sono delle vicende giudiziarie di carattere civile – sottolinea Ammendola -, ma quando di mezzo c’è anche la salute dei cittadini il sindaco, prima autorità sanitaria territoriale, non deve essere titubante, deve intervenire e, se necessario, d’imperio”.

Ammendola ricorda che alla fine dell’inverno, il curatore fallimentare, non avendo a disposizione i fondi per rimuovere i rifiuti speciali ha impugnato l’ordinanza di sgombero comunale di fronte al Tar e il tribunale amministrativo, circa un mese fa, ha risposto che in mancanza di fondi del privato, la bonifica spetta all’amministrazione comunale, che successivamente si dovrà rifare civilmente sui responsabili.

“Ma da palazzo Trissino nessun intervento – rileva il candidato forzista -. Il sindaco uscente fa spallucce perché non ha fondi? Chieda l’aiuto della Regione Veneto e della protezione civile. Qui siamo di fronte ad un disastro ambientale annunciato. I cittadini che abitano nei dintorni sono infuriati, stanchi di respirare le polveri che si alzano nelle giornate di vento dai mucchi di materiale indefinito abbandonati nell’ex Magrin. Non solo, vi sono anche bidoni che contengono materiali che non conosciamo: vicino c’è il fiume Astichello e il percolato può inquinare la falda. Un sindaco responsabile non permetterebbe mai questa situazione. Se sarò eletto in consiglio comunale mi impegnerò per sgomberare l’area”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *