Voto a Vicenza, Mis: “Centrodestra irresponsabile”

Vicenza – “Stiamo assistendo allibiti al penoso teatrino sulle candidature di un centrodestra che, a Vicenza, sta facendo di tutto per riconsegnare la città al centrosinistra, rappresentato da Otello Dalla Rosa. L’attuale candidato dei partiti del centrodestra, l’avvocato Fabio Mantovani, è praticamente un corpo estraneo alla campagna elettorale, sostenuto in maniera tiepida e poco convinta dalle stesse  Forza Italia e Lega che lo hanno designato, mentre il candidato civico, l’avvocato Francesco Rucco, non sembra avere la convergenza di forze necessaria per aspirare alla vittoria”.

E’ l’analisi lucida e impietosa del portavove del Movimento Italia Sociale, Gian Luca Deghenghi, sulle difficoltà del centrodestra nell’individuare un candidato unitario per la corsa a sindaco di Vicenza, nelle elezioni amministrative del 10 giugno. Deghenghi parla di una “confusione che ancora regna sovrana a meno di due mesi dal voto, sia per quanto riguarda il nome del candidato che per i programmi” nell’ambito dello schieramento conservatore.

“Ha fatto Rucco – aggiunge Deghenghi -, valutando a posteriori, a smarcarsi per tempo ed intraprendere una campagna elettorale strutturata e propositiva fin dall’inizio, ma è indubbio che la sua impresa appaia molto difficile. Crediamo che l’attuale scenario, che vede Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia trascinarsi verso le comunali tra beghe interne, personalismi ed indecisioni, sconcerti non poco quanti attendevano ed attendono la risposta forte del centrodestra politico alla candidatura di Dalla Rosa”.

“Candidato a parte – osserva inoltre l’esponente della destra -, non sentiamo parlare di programmi e proposte serie, specie in ambito di sicurezza e lotta al degrado, per strappare Vicenza a quello che sarebbe, su questo fronte, un supplemento della disastrosa gestione Variati. Pur nella nostra estraneità agli schieramenti in campo, riteniamo doveroso da parte della coalizione trovare una soluzione, anche se fuori tempo massimo, che dimostri una reale volontà di competere per il governo della città. La sufficienza e l’atteggiamento irresponsabile con cui Forza Italia e Lega stanno affrontando la questione, anteponendo dinamiche e calcoli da politica di palazzo al reale interesse per il destino di Vicenza, denunciano una sostanziale mancanza di rispetto verso la città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *