Breaking News

Vicenza, una nuova sede per la Polizia di Stato?

Vicenza – “L’amministrazione comunale accoglie con interesse la disponibilità dell’Agenzia del demanio ad individuare una nuova sede per la polizia di Stato al posto di quella attuale, la caserma Sasso”. A darne notizia è stato, questo pomeriggio, il sindaco di Vicenza, Achille Variati, dopo che in mattinata, a margine della cerimonia di firma dell’accordo per la riqualificazione di San Biagio, Roberto Reggi, direttore generale dell’Agenzia del demanio, ha reso nota questa intenzione dell’ente del Ministero dell’economia e delle finanze.

Ad oggi la polizia si serve sia delle strutture di viale Mazzini, di proprietà dello Stato, sia di quelle della caserma Sasso, in contra’ Santa Maria Nova, per le quale il Ministero dell’Interno paga, a un fondo privato, un affitto annuale di un milione e mezzo di euro. Questo fino al 2022. Di qui la necessità, manifestata dalla Questura, di trovare una nuova sede a cura del demanio.

“Alla luce delle esigenze di risparmio e di riorganizzazione dell’importante servizio svolto dalla polizia di stato – ha sottolineato Variati – propongo l’istituzione di un tavolo tecnico tra Comune, Agenzia del demanio e Questura per analizzare pro e contro delle possibili alternative alla caserma Sasso. Per noi sarà un lavoro preparatorio, da trasferire alla nuova amministrazione”.

Tra gli spazi vuoti che potrebbero essere oggetto dell’analisi del gruppo di lavoro ci sono l’ex centro servizi della Banca popolare di Vicenza, oggi in liquidazione coatta e di cui lo Stato è il primo creditore (si tratta di una struttura di quasi 37 mila metri quadrati, vicina alla Questura e servita da un parcheggio di 12 mila metri quadrati); l’ex sede della Camera di commercio, vivina a Palazzo Repeta, tra corso Fogazzaro, piazza San Lorenzo e strada del Garofolino; l’ex tribunale di Santa Corona, di proprietà comunale e, per finire, l’ex seminario di Santa Lucia, di recente acquisito dall’Azienda Ulss 8 Berica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *