Breaking News
Il baritono Matthias Goerne
Il baritono Matthias Goerne

Vicenza, i lieder di Schubert al Teatro Comunale

Vicenza – Terzo e ultimo appuntamento, lunedì 16 aprile, alle 20.45, con le grandi raccolte di lieder di Schubert, proposto dalla Società del Quartetto al Teatro Comunale di Vicenza. Sul palco ci sarà il baritono Matthias Goerne, una delle voci schubertiane per antonomasia, accompagnato al pianoforte da Alexander Schmalcz. Prima del concerto, nel foyer, sarà proposta la guida all’ascolto a cura del critico musicale Cesare Galla.

“Dopo Winterreise (Il viaggio d’inverno) – spiegano gli organizzatori – e Die Schöne Müllerin (La bella mugnaia), l’affascinante viaggio all’interno dei lieder di Schubert si chiude quest’anno con Schwanengesang (Il canto del cigno), una serie di 14 poesie musicate dal compositore viennese negli ultimi mesi di vita. A differenza delle precedenti raccolte, tuttavia, Schwanengesang non può propriamente essere definito un ciclo, dal momento che i versi da cui trasse ispirazione Schubert appartengono a tre diversi autori e pertanto manca un percorso narrativo uniforme”.

“Anche se con ogni probabilità il compositore non intendeva realizzare un ciclo sul modello dei precedenti, sta di fatto che nell’agosto del 1828 egli scrisse di getto 13 dei 14 lieder che oggi conosciamo come Il canto del cigno: i primi sette sono tratti da versi di Ludwig Rellstab, sei sono firmati da Heinrich Heine e l’ultimo,Il piccione viaggiatore, è di Johann Gabriel Seidl. Pochi mesi dopo la morte di Schubert l’editore Haslinger decise di stampare i 14 pezzi raccogliendoli sotto titolo Schwanengesang, e da allora è invalsa la prassi di eseguirli tutti assieme. Il dialogo fra voce e pianoforte raggiunge in queste composizioni sottigliezze di superba e struggente profondità e conferma una volta di più Schubert come un autore capace di una musica che parla come e più delle parole”.

Quanto al baritono, Matthias Goerne è uno dei cantanti più ricercati a livello internazionale. Allievo di Hans-Joachim Beyer a Lipsia e, in seguito, di Elisabeth Schwarzkopf e Dietrich Fischer-Dieskau, nella sua gloriosa carriera ha collaborato con tutte le principali orchestre, oltre che con direttori d’orchestra e pianisti di gran fama. La sua voce è protagonista nelle maggiori scene operistiche. Le numerose registrazioni discografiche di Goerne hanno inoltre ricevuto importanti premi. Biglietti disponibili anche online sul sito www.tcvi.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *